Petrucci-KTM, primo incontro: "Partiti con il piede giusto"

Il manager Alberto Vergani ha confermato alla Gazzetta dello Sport che ieri c'è stato un primo incontro positivo con la KTM a Mattighofen.

Petrucci-KTM, primo incontro: "Partiti con il piede giusto"

Danilo Petrucci avanza a lunghi passi verso la KTM. Anzi, a dire la verità, il pilota di Terni a Mattighofen c'è già stato. La conferma è arrivata dal suo manager Alberto Vergani, che alla Gazzetta dello Sport ha rivelato che ieri lui ed il suo assistito hanno fatto una bella "gita" in Austria.

Solo qualche settimana fa, l'avventura di "Petrux" in MotoGP sembrava essere prossima al capolinea, quando aveva annunciato che la Ducati gli aveva comunicato l'intenzione di concludere il rapporto a fine anno, con la scadenza del suo contratto da pilota factory.

Come dice un proverbio, però, quando si chiude una porta a volte si apre un portone, ed è quello che è successo a Danilo quando è iniziata a circolare la notizia shock dell'imminente passaggio di Pol Espargaro alla Honda Repsol nella stagione 2021, con una sella libera in KTM come conseguenza.

Pur non avendo fretta di chiudere, anche perché la Casa austriaca continua a dire di cullare la speranza di convincere il suo pilota di riferimento a ripensarci e a rimanere, KTM e Petrucci hanno deciso di provare a conoscersi meglio e il primo contatto è stato positivo.

Leggi anche:

"Abbiamo fatto una bella gita in Austria" ha detto Vergani alla Gazzetta dello Sport. "E' stato un meeting molto positivo. Abbiamo iniziato a parlare verso mezzogiorno e finito dopo le 19. Di cose in quelle 7 ore ce ne siamo dette parecchie".

"Abbiamo visitato il reparto corse a Munderfing e il primo aggettivo che mi viene in mente è: sconvolgente. La KTM è un'azienda pazzesca, vendono 300mila moto. E hanno apprezzato molto Danilo, che considerano un lavoratore serio, uno che fa squadra e che sa vincere" ha aggiunto.

All'incontro mancava il CEO, Stefan Pierer, ma la sensazione è di aver lasciato un'ottima impressione ai due responsabili del reparto corse, Pit Beirer e Mike Leitner.

"Beirer e Leitner ora dovranno relazionare a Stefan Pierer, che era assente, ma sembra che siamo messi bene. In ogni caso, non c'è urgenza, né da parte loro, che devono dipanare la questione Espargaro, né da parte nostra. Ma volevano conoscerci e direi che siamo partiti con il piede giusto".

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
1/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
2/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
3/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
5/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
6/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
7/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/15

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Pol Espargaró: "La Honda è la moto che vogliono tutti"

Articolo precedente

MotoGP, Pol Espargaró: "La Honda è la moto che vogliono tutti"

Prossimo Articolo

Stoner: "Un peccato vedere Rossi in un team satellite"

Stoner: "Un peccato vedere Rossi in un team satellite"
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021