Petrucci in partenza? "Nulla di concreto" con Aprilia

Un anno dopo la gioia della vittoria con la Ducati, Petrucci prende atto della promozione di Jack Miller e ammette il suo disappunto, visto che le possibilità di mantenere il posto ora sono estremamente ridotte.

Petrucci in partenza? "Nulla di concreto" con Aprilia

Se ormai è ufficiale che Jack Miller entrerà a far parte del Factory Team Ducati nel 2021, tutti gli occhi sono puntati sui due attuali piloti della squadra, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Il compagno dell'australiano sarà probabilmente scelto tra loro due, e le voci su una partenza di Petrucci sono in crescita, con il suo stesso manager che ha suggerito che potrebbe andare in Superbike (per rimanere un pilota ufficiale Ducati) o nel team Aprilia in MotoGP.

"Al momento Danilo è fuori dal progetto Ducati in MotoGP. La Ducati ha deciso di puntare su un pilota come Miller, che da tempo è un pallino di Dall'Igna e per Danilo non c'è posto nel team ufficiale" ha detto il suo manager Alberto Vergani a GPOne, assicurando poi: "Dovizioso rimarrà in Ducati, questo è il mio punto di vista. Al 99% credo che Andrea non lascerà la Rossa, ma resterà lì dove è ora".

Riguardo al futuro di Petrucci, poi ha proseguito: "La Ducati potrebbe riposizionarlo in Superbike con Aruba e di conseguenza stiamo valutando la cosa. Al tempo stesso ho iniziato anche a parlare con Aprilia, però al momento non c'è nulla di concreto. Molto dipenderà da cosa farà Iannone nel 2021 e da come si evolverà la situazione legata alla squalifica".

Poi ha aggiunto: "Al momento non c'è una scadenza. Dico così perché il perno del mercato è Dovizioso e tutto ruota intorno a lui. Quando Dovi deciderà cosa fare, poi si sistemeranno tutti gli altri tasselli".

Se da una parte sembra rassegnato all'idea che il suo pilota perda il posto, Alberto Vergani ne difende i risultati, inclusa la vittoria del Gran Premio d'Italia, anche se la seconda metà della sua stagione da pilota ufficiale è stata più complicata.

"Quando Danilo è entrato nel team Factory, nessuno gli ha chiesto di vincere il Mondiale. Lui ha lavorato duramente e in modo onesto, al Mugello ha centrato una vittoria che rimarrà nella storia. Purtroppo il mercato si è deciso nella seconda parte della scorsa stagione".

Leggi anche:

Invitato ieri sera a partecipare ad una diretta su Facebook per Motosprint, Danilo Petrucci non si è fatto illusioni sul suo destino nella sua attuale squadra, alla vigilia dell'ufficializzazione di Jack Miller. Tuttavia, si è rammaricato del fatto che questa decisione sia stata presa prima dell'inizio del campionato, come aveva anticipato qualche giorno fa anche in un'intervista rilasciata a Motorsport.com.

"Sono un po' deluso dal fatto che si prendano certe decisioni quando non si corre. Vorrei che un marchio prendesse decisioni basate sulle prestazioni attuali e reali di un pilota" si è rammaricato. "In questo momento non abbiamo la nostra arma di difesa, che è il risultato, quindi non possiamo fare altro che aspettare senza poter mostrare i nostri risultati".

"Ho sempre avuto qualche difficoltà a capire come possano scegliere i piloti prima dell'inizio della stagione, quindi un anno prima del previsto e senza sapere cosa potrebbe succedere nell'anno in corso. Non sono nella politica di un team ufficiale, ma vedo che sono molto ansiosi di trovare i loro piloti il prima possibile. Non so perché. In passato prendevano queste decisioni ad agosto o a settembre".

Con un solo posto da assegnare nella squadra ufficiale, Petrucci ha detto di essere "dispiaciuto" di dover essere in competizione con il suo compagno di squadra Dovizioso, che è anche un amico.

"A parte il fatto che Andrea è un pilota molto forte, che è stato vice-campione del mondo negli ultimi tre anni, ho molto rispetto per lui e anche una forma di amicizia. Ma questo è anche il caso di Jack. Ci conosciamo da quando eravamo giovani, quando lui era in Moto3 e io ero praticamente l'ultimo in MotoGP. Ci divertivamo molto quando ci incontravamo fuori dalla pista e poi l'anno scorso siamo andati anche a fare motocross insieme. In pista tutti combattiamo l'uno contro l'altro, ma purtroppo è così, tutti devono pensare a ciò che è meglio per loro. Sia i piloti che i marchi".

"All'inizio c'è stata un po' di delusione, perché come ho detto, non posso mostrare i miei perché non corriamo, ma se le cose stanno così, ho ancora una grande opportunità quest'anno di correre con la Ducati e di meritarmi il posto con i risultati" ha detto, aggiungendo: "Dovranno scegliere tra me ed Andrea, ma non ho ancora ricevuto alcuna proposta, nessuna indicazione".

condivisioni
commenti
MotoGP, Jack Miller pilota ufficiale Ducati dal 2021
Articolo precedente

MotoGP, Jack Miller pilota ufficiale Ducati dal 2021

Prossimo Articolo

MotoGP, Álex Márquez: “Non è il momento migliore per il rinnovo”

MotoGP, Álex Márquez: “Non è il momento migliore per il rinnovo”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021