Petrucci: "Ho fatto un bel risultato, ma voglio essere più vicino ai primi"

Danilo Petrucci ha centrato un settimo posto di grande rilevanza nel Gran Premio di Francia dopo aver saltato le prime 4 gare. "Oggi bene, ma voglio essere più vicino ai primi", ha subito affermato il pilota di Terni.

Danilo Petrucci è stato una delle sorprese più belle del Gran Premio di Francia della MotoGP. Il pilota di Terni è tornato a difendere i colori del team Pramac Ducati dopo quattro gare di assenza a causa di un fastidioso - e doloroso - infortunio alla mano.

Sulla sua condizione fisica aveva lui stesso dei dubbi, ma, alla fine, il settimo posto centrato in gara può essere considerato un grande risultato, perché ottenuto dopo aver corso tutte le sessioni, nonostante un'imperfetta condizione fisica.

"Sono stato un po' fortunato oggi perché era piuttosto complesso rimanere in pista nella gara odierna. Dopo cinque-sei giri l'anteriore ha inziato a chiudersi e ci sono state molte cadute e, un buon numero di queste, avvenute nello stesso punto della pista. Non sono andato molto forte, ma ho fatto il mio miglior giro a tre giri dal termine della corsa".

"Ho lottato all'inizio con Laverty, poi con Barbera. Vedevo giro dopo giro che il gap dai piloti che avevo alle spalle era costantemente sui sei, sette decimi. Poi otto, nove, sino ad arrivare al massimo a un secondo. Poi, in appena un giro... Ero tornato ad avere appena sette decimi. "Noooo...", ho pensato (ride, ndr). Oggi giro è stato difficile, perché non ho corso le prime cinque gare e quando facevo un errore, poi lo portavo avanti in ogni curva".

"Stamattina quando mi sono svegliato mi sentivo molto stanco. Sino a ora avevo corso solo poche sessioni, poi, in un solo fine settimana, ho corso libere, qualifiche e gara. Devo ringraziare tutti i ragazzi del mio team, che mi sono stati molto vicini, anche quando ero a casa e oggi mi hanno dato una ottima moto".

"Petrux" ha poi spiegato di non essere stato felice del passo gara mantenuto nel corso del Gran premio di Le Mans, nonostante fosse la sua prima gara della stagione 2016: "Non sono felice del passo che ho tenuto oggi perché sin dall'avvio non ero così veloce. Senza test e gare abbiamo finito la gara nella Top Ten. Abbiamo avuto un po' di fortuna, di sicuro, ma sappiamo che possiamo essere più vicini ai primi. Continuiamo a lavorare e penso che al Mugello, la mia gara di casa, mi possa aiutare ulteriormente".

"Sono comunque contento per tutto quello che abbiamo fatto oggi. Alla fine è stato un buon fine settimana, ma voglio essere più vicino a quelli davanti. I rumor riguardo il mercato per la prossima stagione sono partiti anche prima della prima gara, quindi questo ha messo un sacco di pressione in ognuno di noi. Sono felice di essere tornato e di aver mostrato a tutti che ci sono".

Nel corso delle interviste post gara, c'è stato un bel siparietto che ha coinvolto entrambi i piloti del team Pramac, che vi riportiamo integralmente:
Petrucci: "Ciao Scott, come stai? Cosa ti è successo?".
Redding: "Si è rotto il motore... E tu come stai?".
Petrucci: "Bene, bene. Tu all'inizio eri molto, molto veloce. Ti ero vicino nei primi giri ma penso tu fossi più veloce di me di mezzo secondo".
Redding: "Hai fatto un buon lavoro oggi, hai anche finito la gara al tuo ritorno".
Petrucci: "Grazie mille, Scott!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Francia
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Danilo Petrucci
Team Pramac Racing
Articolo di tipo Intervista