Petrucci: "Giornata complicata, abbiamo provato molte novità"

Danilo ha chiuso con il quarto tempo a due decimi di ritardo da RIns ma è apparso amareggiato per i pochi giri percorsi in pista a causa delle numerose novità provate oggi.

Petrucci: "Giornata complicata, abbiamo provato molte novità"

Dopo una prima sessione di test a Sepang certamente non entusiasmante, Danilo Petrucci è giunto in Qatar con la necessità di dare delle risposte ai tanti interrogativi sorti in Malesia.

Stando a quanto recita la classifica dei tempi, Danilo è riuscito a raggiungere l’obiettivo. Il pilota della Ducati, infatti, ha chiuso la prima giornata di prove con il quarto tempo in 1’54’’634, a soli 2 decimi dal miglior crono firmato Rins, e si è tolto anche lo sfizio di essere il migliore dei piloti Ducati.

La classifica dei tempi, tuttavia, non rivela tutto. Danilo, insieme con Dovizioso, ha passato la prima giornata a provare numerose novità, tra le quali anche l’utilizzo del sistema holeshot durante la guida,  ma ha anche trascorso molto tempo fermo ai box percorrendo soltanto 41 giri.

“E’ stata una giornata abbastanza complicata perché non abbiamo avuto molto tempo per girare e dovevamo provare moltissime cose. Abbiamo avuto un po’ di problemi, però devo dire che il mio feeling con la moto era buono”.

Nonostante una sintonia con la sua Ducati che sembra essere decisamente migliorata rispetto ai primi test stagionali, Petrucci non ha nascosto la propria delusione nel non essere stato in grado di passare più tempo in sella alla sua Desmoseidici GP.

“Sono stato il primo a scendere in pista e l’ultimo ad uscire, ma sono anche stato quello che ha fatto il minor numero di giri perché sono rimasto molto tempo fermo ai box. Dovevamo provare delle cose nuove e non tutte hanno funzionato”.

Leggi anche:

Petrucci non ha proferito parola in merito alle prove riguardanti l’utilizzo del sistema holeshot durante la guida, ma ha invece parlato di una piccola modifica relativa al freno posteriore poi scartata.

“Volevo provare il nuovo freno posteriore a indice. Ci sono dei lati postivi e negativi. E’ molto difficile capire come usarlo, servirebbe un’intera giornata. Per questo motivo siamo tornati al freno al pollice”.

Il tempo di 1’54’’634 è stato certamente un segnale positivo, anche se il tracciato del Qatar è storicamente favorevole alla Ducati, ma Danilo non ha voluto focalizzarsi sul responso del cronometro.

“Sono riuscito a fare un buon tempo, ma non è questo quello che mi interessa. Preferisco concentrarmi sulla comprensione delle gomme. Credo che siamo andati meglio che a Sepang”.

Petrucci, infine, ha analizzato la concorrenza per la stagione 2020. Secondo Danilo quest’anno la lotta sarà molto serrata e tra i protagonisti ci saranno sicuramente i piloti della Suzuki e della Yamaha.

“Ci sono molti piloti veloci, è molto facile finire fuori dalla top ten. Dobbiamo migliorare sul passo gara e cercare di passare più tempo in pista. Vorrei girare un po’ di più per capire le condizioni reali. Sicuramente le Suzuki e le Yamaha sono molto veloci, però possiamo giocarcela”.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Danilo Petrucci, Team Ducati

Danilo Petrucci, Team Ducati
1/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Team Ducati

Danilo Petrucci, Team Ducati
2/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
3/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
4/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
5/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
6/6

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP: la prima giornata dei test in Qatar

Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: la prima giornata dei test in Qatar

Prossimo Articolo

Quartararo: "Nel 2019 6 pole e 0 vittorie, voglio invertire!"

Quartararo: "Nel 2019 6 pole e 0 vittorie, voglio invertire!"
Carica commenti
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021