Petrucci: "Finalmente sto meglio. Il futuro? Spero sia con Ducati"

condivisioni
commenti
Petrucci:
Redazione
Di: Redazione
04 mag 2016, 10:42

Danilo Petrucci ha parlato del suo rientro alle corse, che averrà a Le Mans, dopo l'infortunio di inizio stagione. Per il futuro, il pilota del team Pramac spera di rimanere legato alla Ducati.

Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, OCTO Pramac Racing Yakhnich, Ducati
Danilo Petrucci, OCTO Pramac Racing Yakhnich
Danilo Petrucci, Octo Pramac Racing, Ducati
Danilo Petrucci, Octo Pramac Racing, Ducati
Danilo Petrucci, Octo Pramac Racing, Ducati
Danilo Petrucci, Octo Pramac Racing, Ducati
Danilo Petrucci, Pramac Racing

Danilo Petrucci è stato costretto a saltare le prime quattro gare del Motomondiale 2016 e ad assistere da spettatore interessato all'avvio del Mondiale MotoGP.

Dopo alcune settimane di riabilitazione alla mano fratturata e poi operata, il pilota del team Pramac Ducati è pronto a fare il suo rientro nel Gran Premio di Francia, a Le Mans, anche se le sue condizioni fisiche non potranno essere ancora perfette.

"Sto bene. Ieri ho fatto l'ultima visita con il professor Catani e ho avuto l'ok per correre a Le Mans", ha dichiarato Danilo in un'intervista a La Gazzetta dello Sport. "La mano non è ancora completamente stabile, si vedono le fratture, però placche e viti hanno stabilizzato le ossa. Il dolore è scomparso, la mano la uso bene, in palestra riesco a fare quasi tutto quello che facevo prima. Però non mi sono allenato. Non ho fatto né cross, né flat, né enduro. Meglio non rischiare. Sono salito solo su GS di papà per andare in palestra".

Nonostante la gioia nemmeno troppo celata per il rientro alle corse, "Petrux" non ha nascosto i suoi timori riguardo le gomme Michelin, che hanno mostrato di non adattarsi nel migliore dei modi alla sua Ducati Desmosedici GP15: "Sono preoccupato perché sembra che con queste gomme la moto non funzioni. Io che venivo dalla GP14, già nei test invernali con la GP15 avevo notato una carenza di trazione in alcuni casi. Però vedere Redding finire ultimo a Jerez è stata una sorpresa molto grossa. Sono stato felice di non essere a Jerez".

Se Le Mans sarà pressoché un vero banco di prova per stabilire le sue reali condizioni fisiche, Danilo ha fissato il proprio obiettivo per la gara di casa, al Mugello: "L'obiettivo è essere almeno al 90% per la gara di casa del Mugello. Amo quella pista e voglio fare una bella gara".

Per concludere, Petrucci ha voluto parlare di mercato. La sua situazione è incerta, perché l'infortunio lo ha tenuto lontano dalla pista per molte settimane, ma lui spera di rimanere legato alla casa di Borgo Panigale anche per le prossime stagioni: "Il mercato? Non ci ho pensato. Ho sofferto a stare fuori in queste gare, non poter dimostrare quello che vorrei. Al resto non ci ho badato, ho un contratto con Ducati, credo che mi vogliano ancora, lo spero. Quello che mi interessa è olo fare delle elle gare a partire dal Mugello, senza pormi obiettivi".

Prossimo articolo MotoGP
Le Mans: Michelin porta due gomme posteriori asimmetriche inedite

Articolo precedente

Le Mans: Michelin porta due gomme posteriori asimmetriche inedite

Prossimo Articolo

Valentino: "Voglio provare a battere Jorge a Le Mans"

Valentino: "Voglio provare a battere Jorge a Le Mans"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Francia
Location Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Danilo Petrucci
Team Pramac Racing
Autore Redazione
Tipo di articolo Intervista