Petrucci: "Felice del 4° posto, ma qui le gomme si assomigliano troppo. Non so cosa usare in gara!"

condivisioni
commenti
Petrucci:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
11 ago 2018, 15:02

Danilo centra la seconda fila, raggiungendo il suo obiettivo per le Qualifiche di questo pomeriggio. Per domani è indeciso riguardo la gomma posteriore da usare, perché tutte e tre offrono lo stesso calo di grip.

Danilo Petrucci è stato autore di un ottimo quarto tempo nelle Qualifiche di questo pomeriggio che lo porterà a scattare dalla prima casella della seconda fila nella gara di domani, il Gran Premio d'Austria che si disputerà sul tracciato del Red Bull Ring.

Il pilota ternano del team Pramac ha sfruttato molto bene le caratteristiche della Ducati, che si sposano perfettamente con la pista austriaca, per raggiungere il proprio obiettivo.

"Sono abbastanza contento del risultato di oggi, anche se centrare la prima fila sarebbe stato meglio. Penso che i primi 3 saranno i piloti che si giocheranno la gara. Non so chi dei tre vincerà, ma sarà uno di loro. Non credo di avere qualcosa in più di loro. Sicuramente proverò a stare con loro e a giocarmela e magari chiudere nei primi 5".

"C'è un alto consumo della gomma posteriore e non sappiamo ancora quale usare, quindi dovremo capire come gestire la situazione, ma di oggi sono contento. L'obiettivo era entrare nelle prime due file e ci sono riuscito. L'obiettivo di domani è la Top 5, sarebbe ottimo. Però sono contento di essere stato veloce sia sull'asciutto che sul bagnato. Sto acquistando una buona costanza. La moto va bene e dovremo capire quale gomma usare. Ma per oggi sono felice".

Leggi anche:

Se sul giro secco Danilo ha fatto intendere di essere soddisfatto, diversa è la situazione legata al passo gara. Il suo peso fa crollare il rendimento della gomma posteriore e questo sarà il limite più evidente per lui nella gara di domani. "Per stare con loro mi manca una certa delicatezza sulla gomma posteriore. Nelle Libere 4 ho provato una gomma dura, ma va a finire che spingo sempre troppo sul posteriore e questo fa sì che le gomme vengano usate troppo".

"Forse qui, più che su altre piste, soffro molto i 10 chili in più che ho rispetto agli altri. Fermare la moto nelle curve in cui passi da 320 a 50 km/h è molto difficile per me. Per la gara sarà un discorso tra i primi tre. Io cercherò solo di non fare come a Brno. Starò lì e proverò a non bruciare le gomme. Ma dovrò stare attento ai piloti che verranno su da dietro".

"Strano che Dovi abbia usato la media. Non so perché. Probabilmente si sente meglio con quella gomma, forse gli piace per il grip e la consistenza che conferisce. Comunque ho visto che le tre gomme portate da Michelin qui al Red Bull Ring si assomigliano molto. Forse pure troppo, perché si assomigliano per quanto riguarda il calo del grip. Ho provato la dura sperando durasse di più invece non è così e sono stato in difficoltà nelle Libere 4. Non so che gomma mettere dietro per domani, ma forse siamo tutti nella stessa barca".

"Con 2 turni bagnati su 4 abbiamo preso un bel vantaggio nei confronti di team come la Yamaha. Loro non sono riusciti a sistemare la moto per essere competitivi. Mentre Marquez continua a essere il vero problema".

Prossimo articolo MotoGP
Marquez: "La pole? Sono più felice per la prima fila. Dovi e le Ducati sono forti, ma ho un buon passo"

Articolo precedente

Marquez: "La pole? Sono più felice per la prima fila. Dovi e le Ducati sono forti, ma ho un buon passo"

Prossimo Articolo

Yamaha disastrosa, Tsuya: "Questa la nostra peggior qualifica. Chiediamo scusa a Valentino e Vinales"

Yamaha disastrosa, Tsuya: "Questa la nostra peggior qualifica. Chiediamo scusa a Valentino e Vinales"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Austria
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Red Bull Ring
Piloti Danilo Petrucci
Team Pramac Racing
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista