Petrucci: "Corro per me stesso, ho usato tutte le armi"

Il ducatista ha risposto alle polemiche per l'eliminazione di Dovizioso in Q1, dicendosi dispiaciuto, ma che aveva bisogno di quella scia per entrare in Q2.

Petrucci: "Corro per me stesso, ho usato tutte le armi"
Carica lettore audio

La sfuriata di Andrea Dovizioso al termine della Q1 è destinata a far discutere oggi a Motorland Aragon. Il forlivese è rimasto fuori dalla Q2 per pochi millesimi e davanti a lui si sono qualificate le altre due Ducati di Danilo Petrucci e Jack Miller, con il pilota di Terni che ha sfruttato la scia del forlivese in entrambi i tentativi.

La sensazione, dunque, è che il vice-campione del mondo, rimasto ormai l'unico ducatista ancora in corsa per il titolo, si sia sentito tradito dalla sua squadra e dall'amico Danilo, che non lo hanno aiutato in un weekend che fino a qui era stato molto complicato per le Rosse.

Il primo a parlare dell'argomento è stato proprio "Petrux" e quando gli è stato chiesto se teme che quanto accaduto oggi con Dovizioso possa incrinare la loro amicizia, ha risposto: "Non lo so. Sicuramente sono molto dispiaciuto che Andrea sia rimasto fuori dalla Q2. Io non ho ricevuto alcun ordine ed ho sfruttato tutte le armi a mia disposizione".

"A Le Mans ero veloce, quindi non ho usato alcuna scia. Qui siamo ritornati a perdere moltissimo sul rettilineo, quindi mi serviva una scia e mi dispiace che sia stato proprio Andrea a darmela. Ci sono diversi km/h di differenza e questo si traduce in centesimi e in decimi. Faccio fatica in quarta, quinta e sesta marcia, quindi il discorso è anche aerodinamico".

Leggi anche:

"Ci parlerò, ma domani è un altro giorno e faremo la nostra gara. Se non avessi preso quella scia, adesso sarei dovuto venire qui a spiegare perché sono lento, quindi ho solo usato tutto quello che ho a disposizione. Mi spiace che a farne le spese sia stato Andrea" ha aggiunto, spiegando che prima delle qualifiche non c'era stato alcun accordo tra di loro: "Non ne avevamo parlato e non c'era nessun ordine".

Domandandogli se nei panni di Dovizioso si sarebbe arrabbiato, Danilo non ha voluto aggiungere molto: "E' chiaro che penso che sarei arrabbiato, ma c'erano diversi modi per provare ad andare in Q2. Ma non ve lo so dire, perché non sono mai stato dentro al corpo di Andrea e non mi sono mai giocato un Mondiale per il momento".

Infine, non ha nascosto che con un contratto in scadenza non può fare altro che correre per se stesso, sottolineando però che rispetterà anche qualsiasi ordine della Ducati se questi dovessero arrivare in futuro.

"Nel 2019 correvo per Ducati, poi all'inizio del 2020 sono stato mandato via, quindi corro per me stesso e devo recuperare da una prima parte di stagione difficile, quindi devo usare tutte le armi che ho a disposizione. E' chiaro che se dovessi ricevere delle indicazioni da Ducati le rispetterò fino alla fine, fino all'ultima gara, ma come ho detto non è stato il caso di oggi, quindi io devo pensare solo a fare il mio meglio" ha concluso.

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
5/19

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
6/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/19

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/19

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/19

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
17/19

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Aragon: Quartararo in pole, Dovizioso furioso
Articolo precedente

MotoGP, Aragon: Quartararo in pole, Dovizioso furioso

Prossimo Articolo

Morbidelli: "Indeciso sulle gomme, ma ho il passo per vincere"

Morbidelli: "Indeciso sulle gomme, ma ho il passo per vincere"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021