Petronas vuole emulare i suoi successi in F1 anche in MotoGP

condivisioni
commenti
Petronas vuole emulare i suoi successi in F1 anche in MotoGP
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
27 nov 2018, 14:53

Dopo aver firmato un accordo di sponsorizzazione per il nuovo team satellite della Yamaha in MotoGP, la Petronas mira ad emulare il successo che ha ottenuto in Formula 1 con la Mercedes.

Franco Morbidelli, Fabio Quartararo e il resto del SIC Racing Team
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Razlan Razali, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT and Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Quando hanno avuto l'opportunità, i boss della Petronas non hanno esitato ad approdare in MotoGP, anche perché entrare nella classe regina come title sponsor per un nuovo team supportato dal marchio non è una possibilità che capita ogni anno.

Il connubio di grande successo che il colosso petrolifero malese ha goduto con la Mercedes in F1, che ha prodotto cinque titoli negli ultimi cinque anni, fornisce alcuni indizi di quanto possa essere ambizioso anche il progetto nel mondo delle moto.

Tech 3 ha firmato un accordo per diventare la seconda squadra KTM, concludendo un rapporto ventennale con Yamaha, e questo ha spianato la strada al Team SIC (Sepang International Circuit) per decollare con il sostegno della Petronas.

Considerando che Tech 3 ha dovuto accontentarsi di moto di vecchia generazione, la nuova squadra Petronas SRT avrà invece una relazione più stretta con la Yamaha, che fornirà a Franco Morbidelli una moto con una specifica molto simile a quella che avranno a disposizione i due piloti ufficiali Valentino Rossi e Maverick Vinales.

L'ex pilota Johan Stigefelt è l'uomo responsabile della nuovissima squadra, nella quale potrà approfittare anche del supporto dell'ex braccio destro di Jorge Lorenzo, Wilco Zeelenberg. Nel primo anno l'obiettivo è semplicemente quello di prendere le misure alla MotoGP, poi però l'intenzione è crescere, crescere e crescere.

Questo è esattamente ciò che la Petronas si aspetta da questo progetto, sia in termini di risultati che di tecnologia applicata a questo campo. Dopotutto, nel motociclismo non c'è banco di prova migliore della MotoGP e questa è una motivazione chiave che ha portato l'azienda ad intraprendere questa nuova avventura.

"Le competizioni motociclistiche sono una delle discipline più popolari tra i giovani in Malesia" ha detto a Motorsport.com Afiza Mohd Yusof, la donna responsabile della sponsorizzazione di Petronas. "Abbiamo fornito lubrificanti e carburante alla Mercedes in Formula 1 e i risultati non avrebbero potuto essere migliori. Ora vogliamo ritrovare lo stesso successo in MotoGP".

"Dobbiamo ricominciare di nuovo, perché non tutto ciò che ci ha dato successo in F1 può essere applicato in MotoGP. Quello che vogliamo è essere in grado di sviluppare i nostri prodotti su un banco di prova impegnativo come questo campionato. Non siamo solo sponsor della Yamaha, ma siamo anche parte del team e ci presenteremo ad ogni singolo Gran Premio".

Datuk Razlan Razali, CEO del Sepang International Circuit, è l'altra mente di questo programma ambizioso. Era l'uomo incaricato di comunicare con le varie parti e cercare di chiudere il tutto quando si è presentata l'opportunità.

"Non avevamo pianificato il nostro ingresso in MotoGP, anche se è ovvio che questo fosse il nostro desiderio" ha detto. "Con Yamaha tutto dipende dal budget, è molto semplice. All'inizio volevamo che entrambi i piloti avessero una moto ufficiale, ma non ha senso spendere così tanti soldi quando Fabio (Quartararo, il secondo pilota della squadra) è un esordiente, quindi ha bisogno di imparare e di abituarsi alla categoria.

"Ci aspettiamo molto da Franco, che arriva dopo essere stato il Rookie of the Year nel 2018. Ci ha davvero impressionato nei primi due giorni in sella alla moto, durante i test di Valencia. Vogliamo essere la miglior squadra Indipendente e lui vuole essere il miglior pilota Indipendente. E' per questo che avrà una moto ufficiale".

Probabilmente la presentazione della Petronas SRT avrà luogo a Sepang, poco prima del test che aprirà il pre-campionato 2019, che si svolgerà dal 6 all'8 febbraio.

Prossimo Articolo
Folger rivela che potrebbe fare delle wild card in MotoGP con Yamaha nel 2019

Articolo precedente

Folger rivela che potrebbe fare delle wild card in MotoGP con Yamaha nel 2019

Prossimo Articolo

Aprilia: niente test di Jerez per Aleix Espargaro, bloccato dalla gastroenterite

Aprilia: niente test di Jerez per Aleix Espargaro, bloccato dalla gastroenterite
Carica commenti