Petronas non interferirà nel rapporto Raul Fernandez-KTM

La Petronas SRT ha confermato a Motorsport.com l'interesse per Raul Fernandez per il proprio team in MotoGP, aggiungendo però che toccherà allo spagnolo trovare un modo per liberarsi dalla KTM.

Petronas non interferirà nel rapporto Raul Fernandez-KTM

Da quando Motorsport.com ha riferito un paio di settimane fa che Fernandez era diventato il primo obiettivo del Sepang Racing Team (SRT) per prendere il posto di Valentino Rossi nel 2022, si è parlato molto delle condizioni che devono essere soddisfatte affinché questo possa andare in porto.

Il principale ostacolo per la rivelazione di questa stagione della Moto2 per diventare compagno di squadra di Franco Morbidelli è la KTM, che si rifiuta di lasciar andare uno dei suoi beni più prezioni. Il protezionismo del marchio "arancione" ha raggiunto vette inimmaginabili, qualcosa che può essere confermato da Remy Gardner, che era tra l'incudine e il martello qualche settimana fa al Mugello e alla fine ha firmato con Tech3 per il salto in MotoGP.

La filosofia di KTM va di pari passo con quella che è sempre stata seguita da Red Bull, che offre contratti praticamente invulnerabili ai giovani piloti che sostengono. Le partenze di Jorge Martin (Pramac) e Pol Espargaro (Honda) hanno già confermato che questa filosofia ha delle crepe. Una sensazione che è ancora più evidente con gli esempi di Gardner e Fernandez. Con il futuro dell'australiano risolto, è ora il turno del suo attuale vicino di box e principale rivale nella corsa al titolo della Moto2.

In un'intervista concessa a Motorsport.com, Pit Beirer, direttore motorsport di KTM, ha detto pochi giorni fa che Fernandez stesso gli aveva fatto sapere di avere intenzione di rimanere in Moto2 con Ajo per un'altra stagione. "Al momento non c'è troppo movimento, perché l'ultima volta che ho parlato con Raul, un paio di settimane fa, mi ha detto che voleva rimanere in Moto2 per un altro anno. Questo ci dà un po' di tempo dopo che abbiamo deciso di promuovere Remy", ha commentato l'ex pilota di motocross.

KTM ha due possibili percorsi per Fernandez prima del 2022, l'ultimo anno del suo contratto con loro: continuare con il suo attuale team in Moto2 o portarlo in MotoGP con Tech3, ancora una volta al fianco di Gardner. Naturalmente, il costruttore di Mattighofen farà tutto il possibile per confermarlo, anche se il pilota ritiene che la sua miglior alternativa sarebbe quella di guidare la M1 marchiata Petronas.

In primo luogo, a causa del suo stile di guida molto raffinato, che è proprio quello che si adatta meglio alla moto giapponese. E poi, perché la dinamica che sta seguendo Maverick Vinales rende difficile immaginare che possa estendere il suo accordo con la squadra ufficiale per il 2023, quindi la Casa di Iwata potrebbe andare sul mercato per sostituirlo.

Per lasciare KTM, Fernandez deve pagare una penale di circa mezzo milione di euro. Si tratta di un importo più che accettabile per il duo Yamaha e Petronas che, tuttavia, non ha intenzione di iniziare una guerra. "Non vogliamo interferire nel rapporto che Raul ha con KTM", ha detto Johann Stigefelt, direttore di SRT, in un'intervista concessa a Motorsport.com.

"Naturalmente ci piace e siamo interessati a lui perché è molto veloce. Ma se vuole venire, dovrà prima risolvere la sua situazione", ha detto Stigefelt nel paddock del Sachsenring. Con Morbidelli alla guida del progetto Petronas MotoGP per il 2022, il budget per lo stipendio del secondo pilota non è nemmeno la metà dei 500.000 euro, e come sottolinea "Stiggy", tutte le parti sono interessate ad evitare conflitti con KTM.

La partita a scacchi tra Fernandez e KTM è in corso da un po' di tempo e Petronas sta aspettando di capirne il risultato. In questo senso, l'azienda austriaca è in vantaggio. "A loro favore ci sono due clasole, un diritto preferenziale di primo rifuito ed un diritto di primo rifiuto contro qualsiasi offerta che potrebbe ricevere da fuori", ha detto a Motorsport.com qualcuno che ha visto il contratto.

Le opzioni che ha con la KTM scadono il 31 luglio. Una data in cui, di solito in MotoGP, sono già state assegnate tutte le moto. Dato questo scenario, è logico pensare che Fernandez sia combattuto tra fare una scommessa e cercare il modo meno traumatico per sfuggire alle grinfie di KTM, o continuare con Ajo in Moto2. Accettare l'offerta per unirsi a Tech3 significherebbe probabilmente firmare un'estensione oltre il 2022, quando a quel punto ci saranno molte moto libere.

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
1/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
2/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
3/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
4/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
5/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
6/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
7/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
8/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
9/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
10/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Fabio di Giannantonio, Federal Oil Gresini Moto2

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Fabio di Giannantonio, Federal Oil Gresini Moto2
11/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
12/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
13/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
14/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
15/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
16/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
17/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
18/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
19/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
20/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
21/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Detalle de la moto de Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Detalle de la moto de Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
22/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
23/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
24/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
25/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
26/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
27/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
28/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
29/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
30/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
31/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
32/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
33/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
34/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
35/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
36/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
37/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
38/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
39/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
40/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
41/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
42/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
43/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Bo Bendsneyder, Pertamina Mandalika SAG Team

Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Bo Bendsneyder, Pertamina Mandalika SAG Team
44/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo
45/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
46/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo

Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo
47/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, 2º Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, 3º Marco Bezzecchi, Sky Racing Team VR46

Podio: 1º Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo, 2º Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, 3º Marco Bezzecchi, Sky Racing Team VR46
48/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Salida: Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, lidera

Salida: Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, lidera
49/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Salida: Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, lidera

Salida: Raul Fernandez, Red Bull KTM Ajo, lidera
50/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bastianini: "Petrucci dorme da inizio stagione, deve stare calmo"

Articolo precedente

Bastianini: "Petrucci dorme da inizio stagione, deve stare calmo"

Prossimo Articolo

Puig: "La vittoria non risolve i problemi della Honda"

Puig: "La vittoria non risolve i problemi della Honda"
Carica commenti
Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP Prime

Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP

Formando una scala che va dalla Red Bull Rookies Cup alla MotoGP, KTM ha creato un flusso costante di grandi talenti nelle gare di gran premio che ha portato il marchio austriaco al successo che ci si aspetta dal marchio. Ecco come è andata.

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP Prime

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP

I giorni di Danilo Petrucci in MotoGP sembrano contati, KTM sta cercando di riorganizzare completamente il team Tech3 per il 2022. Anche se la stagione 2021 del ternano finora non è stata eccezionale, il gigante italiano è diventato segretamente un top runner in MotoGP nell'ultimo decennio e ha portato con sé una personalità di cui lo sport mondiale ne ha maggior bisogno.

MotoGP
28 lug 2021
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021