MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
19 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
33 giorni
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
47 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
54 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
138 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
167 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
174 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
187 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
201 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
216 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
223 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
230 giorni

Per la Honda non è ancora chiaro il problema patito ad Austin con Lorenzo

condivisioni
commenti
Per la Honda non è ancora chiaro il problema patito ad Austin con Lorenzo
Di:
17 apr 2019, 08:55

Jorge Lorenzo è statao costretto al ritiro nel Gran Premio delle Americhe di MotoGP a causa di un problema con la sua RC213V, che la Honda però non ha ancora chiarito.

Il team ufficiale della Casa dell'Ala dorata ha vissuto uno dei suoi gran premi peggiori ad Austin, non riuscendo a conquistare neppure un punto. Marc Marquez è caduto, Jorge Lorenzo è stato costretto al ritiro da un problema meccanico. Senza contare che anche Cal Crutchlow, che a sua volta dispone di una RC213V in versione 2019, è finito ruote all'aria.

In questo contesto, la Honda tornerà in Europa con la necessità di scalare posizioni, sia nella classifica piloti che in quella costruttori.

Come al solito, ogni martedì dopo i fine settimana di gara, il team manager Alberto Puig ha fatto una disamina di quello che è successo ad Austin.

Leggi anche:

"Il bilancio è chiaro e non va bene, perché non abbiamo ottenuto punti" ha detto Puig senza esitazioni.

"D'altra parte, Marc era un bel pezzo davanti a tutti e questo ci dà la determinazione per continuare a lavorare con il massimo delle motivazioni e con grandi speranze. In questo momento non sappiamo cosa sia successo alla moto di Lorenzo, stiamo indagando e abbiamo bisogno di più tempo per sapere quale sia il problema" ha aggiunto.

Marquez è stato di gran lunga superiore ai suoi rivali sabato, soprattutto sul giro veloce. Ma l'annullamento della FP3 ed una FP4 disputata in condizioni miste non ha permesso di valutare il passo di tutti quanti prima di arrivare in gara.

"La strategia di Marc era partire e scappare, che è quello che stava facendo, anche se sfortunatamente ha perso l'anteriore. L'idea era la stessa dell'Argentina, ma queste cose possono capitare, sono le gare" ha proseguito.

 

Lorenzo, che sabato è riuscito a passare in Q2 con il miglior tempo della Q2, ha patito un problema in qualifica, quando è saltata la catena della sua moto. Domenica il problema però è stato un altro, perché la catena era regolarmente al suo posto.

"L'obiettivo di Jorge era piazzarsi tra i primi dieci, ma nei primi due giri non è stato velocissimo. Una volta stabilizzato, ha mantenuto bene il ritrmo e guadagnato posizioni, ma poi ha avuto il problema che dobbiamo ancora chiarire" ha insistito.

"La cosa positiva è che Marc non si è infortunato. E' più forte che mai e lo ha dimostrato nelle ultime due gare. Quella negativa è che non abbiamo fatto punti. Dopo una brutta giornata, arriva sembra una buona giornata, quindi dobbiamo farci trovare pronti in entrambe le situazioni" ha concluso Puig.

“La estrategia de Marc era salir y marcharse, que es lo que estaba pasando, aunque desgraciadamente perdió la adherencia del tren delantero. La idea era la misma que en Argentina, pero estas cosas pasan; esto es competición”, encajaba el responsable del equipo.

Scorrimento
Lista

Alberto Puig, Director Repsol Honda Team

Alberto Puig, Director Repsol Honda Team
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal

Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Alberto Puig, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Alberto Puig, Repsol Honda Team
3/16

Foto di: Repsol Media

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
5/16

Foto di: MotoGP

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
7/16

Foto di: Bob Meyer

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
8/16

Foto di: Bob Meyer

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, corre por el pitlane
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La moto de Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

La moto de Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
13/16

Foto di: Bob Meyer

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
16/16

Foto di: Repsol Media

Prossimo Articolo
Motorsport Report MotoGP: Marquez esagera e il "ranger" di Austin è Rins. Ma ridono anche gli italiani...

Articolo precedente

Motorsport Report MotoGP: Marquez esagera e il "ranger" di Austin è Rins. Ma ridono anche gli italiani...

Prossimo Articolo

Il paradosso: con il "dream team" la Honda ha avuto il suo peggior inizio in 15 anni

Il paradosso: con il "dream team" la Honda ha avuto il suo peggior inizio in 15 anni
Carica commenti