Pedrosa risponde a Puig: "Dovrebbe lasciare in pace chi non parla male di lui"

condivisioni
commenti
Pedrosa risponde a Puig:
Di: Carlos Guil Iglesias
16 dic 2018, 15:55

L'ormai ex pilota della Honda ha risposto alle recenti dichiarazioni del suo mentore e team manager Alberto Puig, che aveva messo in discussione l'intensità con cui Pedrosa ha inseguito il Mondiale MotoGP.

Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa

Alberto Puig è stato lo scopritore di Dani Pedrosa e lo ha portato nel Mondiale dopo averlo selezionato nella Movistar Cup nel 1999. Insieme hanno vinto un titolo nella 125cc e due nella 250cc prima di fare il salto verso la MotoGP. Hanno poi proseguito a lavorare insieme fino al 2013, quando hanno deciso di separarsi.

Tuttavia, nel 2018 la coppia si è riformata, quando Puig è stato nominato direttore dalla HRC. Al suo arrivo, il manager spagnolo ha dovuto affrontare il rinnovo di Marc Marquez e decidere chi sarebbe stato il suo compagno squadra, dopo aver scelto di non prolungare il rapporto con Pedrosa dopo 13 stagioni nelle quali ha vinto 31 GP, senza centrare però il titolo.

In un'intervista pubblicata ieri dal quotidiano La Vanguardia, Puig ha parlato apertamente del motivo per cui crede che Dani non sia mai riuscito a diventare campione nella classe regina.

"Sono stato con Dani fino al 2013. Quest'anno ho lavorato di nuovo con lui ed ho visto un Dani diverso da quello che ricordavo. Ad ogni modo, per essere un campione della MotoGP devi fare cose che lui non ha fatto. Nella vita nessuno ti regala niente. Penso che avrebbe potuto fare di più, perché ha tanto talento. E' un pilota che può stare nei primi cinque senza sforzarsi troppo. Però non mi interessa molto..." ha detto Puig.

Dopo aver letto queste dichiarazioni, Pedrosa non ha aspettato troppo per rispondere duramente alle parole di Puig ed ha deciso di utilizzare la sua pagina Facebook per farlo.

"Mi rammarico per la visione e la delusione che Alberto Puig ha dei risultati che ho raggiunto, ma trovo curioso che abbia cambiato così bruscamente, da un giorno all'altro, la sua opinione su di me. Spero che un giorno lo supererà. Gli ho dato il meglio di me stesso, offrendo tutto ciò di cui ero capace in ogni momento" ha scritto Dani.

"Mettere in dubbio che un pilota voglia diventare campione non è tipico di chi si dedica a questo sport. Avrei apprezzato che mi avesse manifestato di persone tutto questo risentimento, con tutte le opportunità che abbiamo avuto quest'anno, invece di aspettare di farlo ora che non sono più nella squadra, perché ora non mi motiva più minimamente. Tutto ha il suo momento. In ogni caso, dovrebbe lasciare in pace chi non parla male di lui..." ha concluso Pedrosa, che martedì vestirà per la prima volta i panni di collaudatore KTM.

Prossimo Articolo
Carica commenti