Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

Pedrosa: "Mi manca un po' di velocità"

Lo spagnolo della Honda ha spiegato di aver trovato una certa costanza di ritmo nel weekend di Losail, che però non basta per reggere il confronto con i migliori. Dunque, serve un altro passo avanti in Argentina.

Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Honda

Dani Pedrosa ha lasciato il Qatar con sentimenti contrastanti. Da un lato il pilota della Honda è confortato perché i problemi fisici che l'anno scorso lo avevano quasi portato al ritiro ormai fanno parte del passato. Allo stesso tempo, però, ha realizzato che lo attende un duro lavoro per rendere la sua RC213V la moto che vorrebbe.

Pedrosa ha chiuso quinto a Losail, a 13 secondi dal vincitore Jorge Lorenzo e ad 11 dal compagno di squadra Marc Marquez, che invece si è piazzato terzo. Dei 22 giri previsti, lo spagnolo è riuscito a completarne solamente cinque sotto all'1'56", mentre Lorenzo lo ha fatto in 18 occasioni e Marquez in 19.

"Anche se abbiamo fatto un passo avanti, sapevo che il mio ritmo non era lo stesso dei migliori. La cosa positiv è che ho imparato molte cose sulla moto. Però è anche vero che i miei tempi erano costanti, ma lenti" ha detto Pedrosa.

"Dobbiamo trovare ancora un po' di regolarità, ma ad un livello più alto. Dobbiamo trovare il modo di essere più rapidi, perché ho bisogno di velocità" ha aggiunto il pilota di Castellar del Vallès, nei pressi di Barcellona.

La sensibilità è sempre stata uno dei suoi punti di forza, però questa volta potrebbe anche essersi rivolta contro di lui. La moto nervosa di cui dispone la Honda oggi, probabilmente penalizza di più lui rispetto al compagno di box Marquez. Pedrosa comunque crede di poter ancora ribaltare la situazione.

"E' vero che io sono più sensibile di Marc e che noto di più i problemi della nostra moto. Ma allo stesso tempo ho notato di più anche i progressi che abbiamo fatto, quindi è questo che dobbiamo trovare" ha concluso il #26.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Honda "scongela" il motore della RC213 con l'elettronica
Prossimo Articolo Albesiano: "In Argentina avremo aggiornamenti per il motore"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia