Pedrosa lavora per eliminare i suoi problemi con le basse temperature

Dani Pedrosa ha spiegato che durante l'inverno ha cercato allenarsi ricreando le condizioni che si generano con il freddo e con le gomme dure, che lo ha penalizzato spesso nella scorsa stagione.

Il primo contatto con il nuovo prototipo della Honda, quello andato in scena a Sepang meno di 15 giorni fa, non avrebbe potuto essere più positivo a livello di sensazioni generali.

Pedrosa e Marc Marquez sono sembrati soddisfatti dei miglioramenti mostrati dalla RC213V e questo fine settimana, in Thailandia, i due piloti spagnoli dovranno scegliere il motore che sarà montato sulla loro moto nel 2018.

Dani è stato uno dei più veloci nei primi tre giorni di test, sia nel "time attack" che nei long run. Tuttavia, si è trattato di prestazioni in grado di metterlo in lotta per il podio e per la vittoria, ma che potrebbero non bastare per inserirsi nella battaglia per il Mondiale se, come è successo l'anno scorso, su alcune piste non sarà in grado di inserirsi nella top 10.

Gli alti e bassi in termini di prestazioni del 2017 hanno coinciso con le gare in cui le condizioni di freddo lo hanno penalizzato di più rispetto al resto della griglia: con i suoi appena 50 chili di peso, infatti, fa più fatica a mandare in temperatura le gomme e questo genera una carenza di grip. Per riassumere, Dani si ritrova in un circolo vizioso che gli ha complicato la vita in almeno quattro GP.

Ad Assen ha chiuso 13esimo, a Misano 14esimo, in Australia 12 ed in Giappone si è ritirato dopo aver realizzato di essere uno dei piloti più lenti in pista.

"Dani ha lavorato molto in inverno per cercare di migliorare il suo feeling in quelle condizioni difficili. L'ha fatto cercando di ricrearle, per evitare di sentirsi di nuovo insicuro nella guida. Questi pneumatici sono molto sensibili e se le temperature diminuiscono, lo fanno anche le prestazioni" ha spiegato una persona vicina allo spagnolo.

"L'anno scorso ho fatto delle belle gare e ci sono stati dei momenti in cui sono salito ripetutamente sul podio. Ho avuto una certa continuità ed avrei anche potuto lottare per il titolo. Ma poi, se in alcune piste finisci 12esimo o 14esimo, o non riesci neanche a fare punti, rimani fuori dai giochi" ha detto a Motorsport.com Pedrosa, che lo scorso anno ha chiuso il Mondiale quarto, staccato di 88 punti dal campione Marquez, che è anche il suo compagno di box.

"Quest'inverno ci stiamo lavorando, sto cercando di abituarmi a queste condizioni, visto che per me sono difficili. Non avrai mai una MotoGP per allenarti o ritrovare le stesse condizioni che può darti una moto del genere, ma almeno cerchi di trovare una soluzione" continua il pilota della Honda. "Da quel punto di vista, la chiave sarà vedere come ci adattiamo a condizioni difficili come quelle insieme alla squadra" ha detto Pedrosa, che in quelle quattro gare è riuscito a mettere insieme appena 9 punti.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Daniel Pedrosa
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag dani pedrosa, motogp, motogp 2018, pedrosa, pilotos motogp