Pedrosa ha ceduto alla corte della KTM: sarà il suo collaudatore in MotoGP nel 2019

condivisioni
commenti
Pedrosa ha ceduto alla corte della KTM: sarà il suo collaudatore in MotoGP nel 2019
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
10 set 2018, 16:58

La KTM ha convinto Dani Pedrosa ad accettare il ruolo di collaudatore in MotoGP in vista della prossima stagione.

Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing


Pedrosa, che in occasione del Gran Premio di Germania ha annunciato la sua intenzione di ritirarsi al termine di questa stagione, avrà il compito di indirizzare lo sviluppo della Casa austriaca in MotoGP, a partire dal 2019, quando le RC16 in pista saranno quattro.

A differenza di quanto accade con altri piloti come Michele Pirro e Bradley Smith, che a Misano è stato confermato come collaudatore Aprilia per il 2019, Pedrosa non ha alcuna intenzione di fare delle wild card. Il suo lavoro si concentrerà quindi sullo sviluppo della moto.

Lo spagnolo ha dewtto nelle ultime settimane che avrebbe valutato se rimanere legato ad una squadra, vista la dedizione e lo sforzo che ciò comporta, o prendere fiato ed allontanarsi dal campionato.

Tuttavia, l'interesse del costruttore austiaco e la possibilità di rimanere legato alla Red Bull, che è lo sponsor principale anche della KTM, hanno finito per convincerlo.

Il test team KTM negli ultimi anni ha lavorato con diversi piloti come Mika Kallio ed il francese Randy De Puniet, assunto qualche settimana per sostituire il finlandese durante il suo infortunio.

Diversi memebri della KTM si sono già informati sull'arrivo di Pedrosa, una notizia che ovviamente è stata interpretata in maniera molto positiva, vista l'esperienza e la sensibilità del catalano.

Con l'arrivo di Johann Zarco, che collaborerà con Pol Espargaro nella squadra ufficiale, e Hafizh Syahrin e Miguel Oliveira a dividere il box Tech 3, la KTM ha lo scopo di fare un salto di qualità che la possa portare con regolarità nel gruppo dei migliori.

I vertici dell'azienda di Mattighofen si aspettano che il pilota di Castellar del Valles possa permettere loro di ridurre i tempi di crescita della RC16.

Dopo aver terminato al sesto posto la gara di domenica a Misano, Pedrosa occupa l'11esimo posto nella classifica del Mondiale, con 76 punti, e purtroppo questa è la sua peggior stagione da quando corre in MotoGP.

Prossimo articolo MotoGP
Vinales: "22 gare senza vittoria? Un anno fa avrei pensato che mi prendessero in giro"

Articolo precedente

Vinales: "22 gare senza vittoria? Un anno fa avrei pensato che mi prendessero in giro"

Prossimo Articolo

Motorsport Report: i fatti del GP di San Marino visti da Matteo e Franco Nugnes

Motorsport Report: i fatti del GP di San Marino visti da Matteo e Franco Nugnes
Carica commenti