Oliveira esalta la KTM: "Non temiamo le prossime gare"

Il portoghese ha conquistato il primo successo in MotoGP in modo inatteso ma ha voluto sottolineare il grande lavoro di KTM che adesso sembra avere la moto di riferimento nella categoria.

Oliveira esalta la KTM: "Non temiamo le prossime gare"

Anche la seconda gara disputata sul tracciato del Red Bull Ring è stata imprevedibile e così come accaduto la scorsa settimana una interruzione con bandiera rossa ha segnato le sorti della corsa. Ad imporsi a sorpresa è stato un Miguel Oliveira bravissimo ad approfittare della duello serrato tra Miller e Pol Espargaro per beffare entrambi i rivali sul rettilineo di arrivo e centrare così il primo successo nella categoria regina.

Il pilota del team Tech3 ha commentato questa folle gara ammettendo di essere stato baciato dalla dea bendata grazie all’interruzione con bandiera rossa a seguito del tremendo crash di Maverick Vinales.

“Sono stato molto fortunato perché avevo iniziato la gara con uno pneumatico anteriore sbagliato. Stavo soffrendo molto con la media, soprattutto in frenata, ma alla ripartenza sono passato alla hard e mi sono sentito subito a mio agio sin dall’inizio”.

Oliveira ha poi raccontato gli ultimi folli metri di gara caratterizzati da una accesissima lotta tra Jack Miller e Pol Espargaro.

“All’inizio dell’ultimo giro ho visto che Pol stava chiudendo ogni varco per impedire a Miller di passare e facendo così stava perdendo molto tempo. Nelle ultime curve Jack ha provato a superarlo, mentre io ho seguito la mia traiettoria e sono riuscito ad approfittare del loro duello”.

Il successo odierno ripaga Oliveira della delusione patita a fine 2019 quando ha patito un infortunio alla spalla.

“Lo scorso anno per me è stata una stagione di apprendimento, ma correre la seconda metà di stagione con quell’infortunio è stato molto doloroso. Mentalmente non ero pronto”.

“Tornare ad essere quello di prima ha richiesto molti sforzi, ma non ero solo dato che avevo una grande squadra alle mie spalle. La KTM mi ha sempre sostenuto e devo davvero ringraziarli perché mi hanno dato fiducia e mi hanno incoraggiato per continuare a lavorare”.

La vittoria odierna ha consentito anche ad Oliveira di portarsi a casa una BMW M4 ed il pilota portoghese ha voluto scherzare su questo episodio.

“Quando sono arrivato in circuito giovedì ho detto al mio team che avrei vinto la macchina. Ironia della sorte, adesso devo portarmela davvero a casa!”.

Il pilota della KTM ha poi voluto rendere merito alla grande crescita della moto austriaca diventata adesso il punto di riferimento in MotoGP.

“Essere il primo portoghese a vincere in tutte le categorie mi rende molto orgoglioso, ma riuscire a vincere a casa della KTM rende il giusto merito al grande lavoro svolto. KTM sta dimostrando di aver imboccato la giusta direzione e non abbiamo motivo di preoccuparci per le prossime gare. Abbiamo già effettuato un test a Misano ed è andato bene”.

Oliveira, infine, ha voluto dedicare un pensiero speciale a Dani Pedrosa, tester di KTM.

“Dani sta facendo un ottimo lavoro per rendere la moto più facile da guidare e grazie alle sue indicazioni riusciamo ad esprimerci al meglio”.

Guarda la MotoGP live su DAZN. Sempre a 9,99€ al mese

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
13/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 vince la gara
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
19/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
20/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Vinales: la sua M1 era l'unica Yamaha con le pinze 2019
Articolo precedente

Vinales: la sua M1 era l'unica Yamaha con le pinze 2019

Prossimo Articolo

Mir attacca Vinales: "Ha messo in pericolo tutti noi"

Mir attacca Vinales: "Ha messo in pericolo tutti noi"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021