Mugello, Libere 3: Marquez davanti a Iannone e Rossi, Vinales fuori dalla Q2

condivisioni
commenti
Mugello, Libere 3: Marquez davanti a Iannone e Rossi, Vinales fuori dalla Q2
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
02 giu 2018, 08:57

Il pilota della Honda scende sotto alla best pole ed è inseguito da Iannone nella cumulativa e da Valentino nella FP3. Bene anche Lorenzo, ma brilla Morbidelli che centra la Q2, cosa che invece non riesce a Vinales e Pedrosa.

Si è alzata decisamente l'asticella nella terza sessione di prove libere del GP d'Italia al Mugello con ben otto piloti che sono riusciti ad infrangere la barriera dell'1'47", ma anche con un grande colpo di scena: dopo essere stato secondo nella FP2, Maverick Vinales non è riuscito a migliorare il tempo di ieri e quindi ha chiuso 11esimo nella cumulativa, rimanendo escluso dal gruppo dei piloti che hanno accesso diretto alla Q2.

Il più veloce è stato il leader del Mondiale Marc Marquez, che si è tolto anche la soddisfazione di portare la sua Honda sotto alla best pole del tracciato toscano, piazzando un interessantissimo 1'46"439. Nella cumulativa alle sue spalle c'è Andrea Iannone, con il portacolori della Suzuki che a sua volta non è riuscito a migliorare la prestazione di ieri, arrivando però ad una manciata di millesimi.

Il pilota di Vasto, che paga 296 millesimi nei confronti di Marquez, ha comunque ottenuto il quarto tempo nella sessione mattutina, venendo preceduto davvero di un soffio dalla Yamaha di Valentino Rossi, che ha indossato il nuovo casco tricolore per il Mugello, e della Ducati di Jorge Lorenzo, che stamane ha fatto decisamente un bel balzo avanti rispetto a ieri, chiudendo a poco più di tre decimi da Marquez.

Quinto tempo per la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, che ha firmato il suo 1'46"863 proprio sotto alla bandiera a scacchi, saltando davanti alla Ducati Pramac di Danilo Petrucci, che curiosamente ha fatto lo stesso tempo al millesimo della Honda LCR di Cal Crutchlow: il pilota di Terni ed il britannico pagano entrambi 507 millesimi nei confronti del numero 93.

La grande rivelazione di questo weekend però continua ad essere Franco Morbidelli, che per la prima volta in carriera ha centrato l'accesso diretto in Q2: è vero che il pilota della Marc VDS ha sfruttato la scia di Marquez, ma il suo 1'49"987 è veramente un tempo degno di nota, soprattutto se si considera che la RC213V ufficiale di Dani Pedrosa dovrà passare dalla Q1, visto che lo spagnolo non è riuscito a fare meglio della 13esima prestazione nella cumulativa.

Il quadro dei dieci che hanno accesso diretto alla Q2 si completa poi con la seconda Suzuki di Alex Rins e con la Ducati di Andrea Dovizioso, che oggi ha utilizzato la configurazione alata della carena e in questo caso può ritenersi veramente fortunato: anche se è vero che la top 5 è distante un paio di decimi per il forlivese, è altrettanto vero che dietro di lui Vinales è rimasto escluso per appena 36 millesimi.

Detto delle esclusioni di Maverick e di Pedrosa, in Q1 questi due se la dovranno vedere sicuramente anche con la Ducati di Jack Miller, che ha chiuso proprio tra di loro dopo una scivolata senza conseguenze al Correntaio, ma pure con l'Aprilia di Aleix Espargaro, che invece occupa la 14esima piazza nella cumulativa.

Va detto anche che i primi 16 sono tutti racchiusi nello spazio di meno di un secondo. Più attardate invece le KTM: la migliore è quella di Pol Espargaro in 20esima posizione, staccata di oltre 1"6 dalla vetta. Bisogna ricordare, infine, l'assenza in pista di Michele Pirro: ovviamente il collaudatore della Ducati è stato fermato dopo il terribile incidente di cui è stato vittima nella FP2 di ieri, avendo anche passato la notte in osservazione all'ospedale di Firenze.

Classifica FP3 (non cumulativa)

Cla#RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 20 1'46.439     177.397 343
2 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 20 1'46.775 0.336 0.336 176.839 339
3 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 17 1'46.782 0.343 0.007 176.827 346
4 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 19 1'46.790 0.351 0.008 176.814 348
5 5 france Johann Zarco  Yamaha 18 1'46.863 0.424 0.073 176.693 339
6 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 18 1'46.946 0.507 0.083 176.556 351
7 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 18 1'46.946 0.507 0.000 176.556 346
8 21 italy Franco Morbidelli  Honda 17 1'46.987 0.548 0.041 176.488 341
9 42 spain Alex Rins  Suzuki 18 1'47.056 0.617 0.069 176.374 343
10 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 16 1'47.086 0.647 0.030 176.325 352
11 43 australia Jack Miller  Ducati 16 1'47.134 0.695 0.048 176.246 342
12 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 19 1'47.227 0.788 0.093 176.093 347
13 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 16 1'47.248 0.809 0.021 176.059 344
14 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 21 1'47.249 0.810 0.001 176.057 344
15 30 japan Takaaki Nakagami  Honda 21 1'47.257 0.818 0.008 176.044 340
16 55 malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 15 1'47.269 0.830 0.012 176.024 338
17 53 spain Tito Rabat  Ducati 22 1'47.460 1.021 0.191 175.711 342
18 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 18 1'48.019 1.580 0.559 174.802 345
19 44 spain Pol Espargaro  KTM 18 1'48.093 1.654 0.074 174.682 342
20 45 united_kingdom Scott Redding  Aprilia 16 1'48.148 1.709 0.055 174.594 342
21 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 19 1'48.194 1.755 0.046 174.519 348
22 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 17 1'48.534 2.095 0.340 173.973 345
23 12 switzerland Thomas Lüthi  Honda 19 1'48.799 2.360 0.265 173.549 335
24 10 belgium Xavier Simeon  Ducati 19 1'49.224 2.785 0.425 172.874 342
  51 italy Michele Pirro  Ducati 0         0
Prossimo Articolo
Fotogallery: il casco tricolore di Rossi per il GP d'Italia 2018 al Mugello

Articolo precedente

Fotogallery: il casco tricolore di Rossi per il GP d'Italia 2018 al Mugello

Prossimo Articolo

Poli: "Il rettilineo del Mugello non è pericoloso. E il dosso non esiste!"

Poli: "Il rettilineo del Mugello non è pericoloso. E il dosso non esiste!"
Carica commenti