Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP d'Austria

MotoGP | Zarco pungente: “Honda sembra volermi più di Ducati”

Honda o Ducati? Ducati o Honda? Sembrano aprirsi due vie per Johann Zarco, che analizza con calma i pro e i contro delle opzioni di cui dispone per correre in MotoGP nel 2024.

Johann Zarco, Pramac Racing

Alcuni piloti riescono a rimanere pienamente concentrati sulle loro prestazioni in pista, mentre le gare di agosto stanno prendendo una piega molto politica per altri. Per la stagione 2024 ci sono ancora delle selle importanti da assegnare e si potrebbe creare un effetto domino in base a una o l’altra decisione.

Marco Bezzecchi è in una posizione favorevole, ha espresso il desiderio di rimanere nel team Mooney VR46 come “piano A”, ma potrebbe dover passare al team Pramac Racing se vuole una Ducati ufficiale, in quanto il marchio ha ribadito fortemente che la ripartizione delle sue moto rimarrà invariata il prossimo anno. “Penso di potervi dire a Barcellona quale sarà la decisione che avrò preso”, ha affermato Bez nel giovedì del Gran Premio d’Austria.

Se ha davvero il potere di prendere questa decisione, Bezzecchi può influire sul futuro di Franco Morbidelli, che sappiamo avere un legame con la VR46 e potrebbe prendere il posto lasciato vacante dal suo compagno di allenamenti. Ma la decisione del romagnolo influenza anche il futuro di Johann Zarco, perché qualora andasse in Pramac, il francese dovrebbe cambiare team.

Ci sarebbe un altro posto in Ducati per il transalpino? Difficile da dire, perché cominciano a scarseggiare: VR46 ha ancora un posto da assegnare ma molti pretendenti. Anche per Gresini è attesa una decisione sul futuro di Fabio Di Giannantonio entro le prossime due o tre gare, ma anche in questo caso ci sono diversi candidati provenienti addirittura dalla Moto2.

Paolo Campinoti, team manager di Pramac, vorrebbe mantenere invariata la line-up e Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati Corse, ha espresso il desiderio di voler tenere Johann Zarco. “Stiamo discutendo con i team e i piloti, spero che si possa trovare una soluzione per tenere Johann con noi”, aveva affermato a Silverstone.  

Ma il francese resterà in Casa Ducati? Intanto, ha già un’offerta in mano, quella del team satellite Honda, la formazione LCR che cerca il sostituto di Alex Rins. Zarco conosce la struttura e ha fatto già un passaggio in quella squadra dopo aver lasciato KTM a metà stagione nel 2019 e prima di approdare in Ducati, dove si era rilanciato.

Johann Zarco, Pramac Racing

Johann Zarco, Pramac Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

“Non sono preoccupato, avrò la scelta”

Ai microfoni di Canal+, Johann Zarco si è mostrato sereno nonostante la mancanza di progressi nelle trattative: “Sapevamo che tra Silverstone e l’Austria ci sarebbero stati pochi cambiamenti, quindi attenderemo questo weekend.

“Honda sembra volermi più di Ducati. Poi, la Ducati si sta comportando bene ed è un'ottima moto, quindi potrebbe esserci questa scelta per continuare e lottare per la vittoria", ha analizzato il pilota francese. Piuttosto che vedersi in una posizione instabile, Zarco guarda al lato positivo: "Non sono preoccupato. In ogni caso, avrò la possibilità di scegliere e questa è una cosa positiva".

Nel corso della sua carriera, il pilota francese ha fatto scelte coraggiose, come quella di lasciare la KTM a metà stagione e potrebbe farne un’altra altrettanto coraggiosa ancora andando in Honda, viste le grandi difficoltà che sta attraversando la casa giapponese. Ma all'età di 33 anni, potrebbe anche essere alla ricerca di una nuova sfida, o semplicemente essere attratto da una squadra in cui il suo lavoro potrebbe essere sfruttato meglio di quanto non lo sia attualmente.

In 48 partenze per il team Pramac dal 2021, Johann Zarco ha conquistato 12 podi e tre pole position. Parlando al sito ufficiale della MotoGP venerdì mattina, il suo team manager Gino Borsoi ha ribadito quanto sia soddisfatto del contributo di Zarco: "Certo, se Bezzecchi verrà da noi sarò contento, ma se riusciremo a rimanere così sarò contento lo stesso, perché cosa posso chiedere di più ai miei ragazzi? Siamo primi nel campionato a squadre e hanno fatto un lavoro incredibile".

"Come team manager devo dire che la stagione è ancora lunga, soprattutto per Zarco, che può ancora dimostrare di più di quello che sta facendo in questo momento. Con un po' di tempo in più, credo che potrebbe essere un vero e proprio contendente”, conclude Borsoi.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Red Bull Ring, Libere 1: Zarco beffa Quartararo nel finale
Prossimo Articolo MotoGP | Aprilia conferma Lorenzo Savadori come collaudatore nel 2024

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia