Valencia, Libere 4: equilibrio tra Honda e Yamaha

Miglior tempo di Marquez davanti a Lorenzo e Pedrosa, con Rossi quarto: sono tutti in poco più di 0"2

La quarta ed ultima sessione di prove libere della MotoGp è sempre quella che dice qualcosina in più sul passo che i vari piloti possono tenere in ottica gara e bisogna dire che quella andata in scena oggi a Valencia ha dato la sensazione che ci possa essere un grande equilibrio tra le Honda e le Yamaha, che si sono spartite le prime quattro posizioni.

La scelta abbastanza condivisa è stata quella di montare una gomma morbida all'anteriore e media al posteriore e alla fine a prevalere è stata la Honda di Marc Marquez in 1'31"203. Un tempo che gli ha permesso di distanziare di 144 millesimi la Yamaha di Jorge Lorenzo, che comunque resta quello che ha dato la sensazione di avere il ritmo più costante (nel primo run girava costantemente in 1'31"5, mentre quella del rivale Honda è stata una "sparata" singola sull'1'31" basso).

Alle loro spalle continua l'alternanza tra RC213V ed M1, con Dani Pedrosa che ha preceduto di poco Valentino Rossi: tra i due ci sono appena 48 millesimi, con il "Dottore" che ne paga 233 sul battistrada e quindi sembra avere le carte in regola per reggere il ritmo dei migliori. Non fosse che domani sarà chiamato ad una grande rimonta per arrivare a prendere questi tre, visto che partirà dal fondo dello schieramento.

In quinta posizione c'è la Ducati di Andrea Iannone, che ad inizio turno ha girato abbastanza in tandem con Valentino. Tuttavia, alla fine il ducatista ha pagato oltre mezzo secondo e quindi forse gli manca ancora qualcosa per rimanere agganciato al quartetto di testa. Anzi, delle due deve guardarsi le spalle dalla Yamaha Tech 3 di Pol Espargaro, che è molto vicina.

La classifica poi prosegue con la Ducati Pramac di Danilo Petrucci, seguita dalla Honda LCR di Cal Crutchlow e dalle due Suzuki GSX-RR di Maverick Vinales ed Aleix Espargaro. Come avrete notato, all'appello manca Andrea Dovizioso, ma il ducatista è incappato in una scivolata nelle fasi iniziali del turno e quindi è solamente 13esimo.

Davanti a lui ci sono pure la Yamaha Tech 3 di Bradley Smith e la Ducati Avintia di Hector Barbera, che ha dettato ancora il ritmo tra le "Open". 15esimo tempo poi per la wild card Michele Pirro, mentre la miglior Aprilia RS-GP è quella di Stefan Bradl in 17esima piazza. A terra anche Scott Redding, che sta vivendo un ultimo weekend con la Marc VDS davvero complicato.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Valencia
Circuito Valencia
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Prove libere