De Angelis: "Sono qui per mostrare che sto meglio"

condivisioni
commenti
De Angelis:
Di: Matteo Nugnes
05 nov 2015, 20:03

Nel paddock di Valencia è arrivato Alex, che sta recuperando con il sorriso dal brutto infortunio del Giappone

Alex de Angelis, Octo Ioda Racing Project
Alex de Angelis, Ioda Racing Team
Alex de Angelis, Octo Ioda Racing Project
Broc Parkes
Damian Cudlin, Ioda Racing Project

Tra tanti momenti di tensione, la giornata d'apertura del weekend di Valencia della MotoGp ha regalato anche un momento felice quando è arrivato nel paddock Alex De Angelis. La sua presenza in Spagna è senza dubbio il segnale più importante su come stia procedendo bene il suo recupero dopo il bruttissimo incidente di cui era stato vittima durante le prove libere del Gp del Giappone.

Il sammarinese della Iodaracing Project è tornato a casa da poco dopo un lungo ricovero presso l'ospedale Dokkyo di Mibu, perché nell'incidente aveva riportato un leggera emorragia intracranica, la frattura di sei vertebre ed una contusione polmonare. Da allora però i suoi progressi sono stati evidenti e rivederlo sorridente nel paddock del Circuito Ricardo Tormo vale sicuramente più di altre 1000 parole.

"Sono molto felice di esser qui a Valencia. Potete vedermi: sto sorridendo! Sono venuto proprio con l’intento di mostrare a tutti che sto molto meglio di quel che si poteva pensare all’inizio. Presto potrò risalire in moto: dalla prossima settimana inizierò a fare fisioterapia in acqua. I dottori dicono che in un mese potrò tornare alla mia vita di tutti i giorni e allenarmi tranquillamente in bici e in palestra. Tutto dunque sta procedendo per il meglio!" ha detto Alex, che per questo weekend ha ceduto la sua ART-Aprilia "Open" a Broc Parkes, dopo che in Australia e Malesia era stato invece Damian Cudlin a sostituirlo.

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Gran Premio di Valencia
Location Valencia
Piloti Alex de Angelis
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Commento