MotoGP: un test collettivo prima della gara inaugurale del 2020

Una volta deciso dove e quando potrà svolgersi la prima gara della MotoGP, sarà tutto anticipato da un test collettivo.

MotoGP: un test collettivo prima della gara inaugurale del 2020

Al momento è ancora incerto quando si potrà fare la prima gara della MotoGP 2020. Secondo il calendario dovrebbe essere il 3 maggio a Jerez. "Naturalmente, bisogna essere realisti" ha detto Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport, a Motorsport.com. "Le gare di maggio sarano estremamente difficili da disputare".

Vista la situazione dell'epidemia di Coronavirus in Europa, è difficile ipotizzare quando si potrà tornare alla normalità. Ai piloti ed alle squadre, come a tutti gli altri, viene chiesto di rimanere a casa. Quindi non è facile preparare al meglio la prima gara.

I team hanno già discusso con la Dorna la possibilità di svolgere un test collettivo quando si saprà dove e quando si svolgerà la prima gara. Una o due settimane prima, ci sarà un test sullo stesso tracciato.

"Questo è già stato pianificato" ha confermato Beirer. "Questo è molto importante perché non possiamo mettere i piloti sulle moto e pretendere da loro lo spettacolo in questa situazione. Sarà certamente un grande test e poi ricominceremo da capo". Ad oggi però nessuno sa dove e quando sarà.

Leggi anche:

Beirer: aspettiamo finché non c'è una soluzione

Il mese di marzo è stato finora turbolento per il Motomondiale. Prima di tutto, in Qatar è stata annullata la gara della MotoGP ed hanno corso solo le classi minori, perché erano già a Losail dopo aver fatto i test collettivi. Successivamente, Thailandia, Stati Uniti ed Argentina sono state rinviate all'autunno.

"Ci sono state due fasi" ha spiegato Beirer. "I promoter, gli organizzatori e la FIM hanno lavorato a lungo per provare a mantenere il programma, sperando che le cose non andassero troppo male. Ci sono voluti alcuni giorni per capire che in gioco c'era molto di più delle gare che potranno essere annullate nelle prossime settimane".

Pit Beirer

Pit Beirer musste die Motorsportabteilung vorübergehend schließen

Foto: LAT

"La comunicazione è stata eccellente. Il presidente della FIM è stato sempre disponibile con me, così come Dorna ed Infront. C'è stato uno scambio ravvicinato. E' perfettamente naturale per ognuno di noi cercare di portare avanti il proprio programma. Poi però ho trovato fastidioso che ogni giorno venissero spediti nuovi calendari: lo trovo assurdo, perché nessuno sa quando potremo ricominciare".

"Nella seconda fase, abbiamo concordato che i calendari non dovrebbero essere trattati nel dettaglio, ma che dovremmo aspettare fino a quando non ci sarà una soluzione" ha detto Beirer. "Poi dobbiamo sederci ad un tavolo insieme, promoter, organizzatori e costruttori".

"Ora dobbiamo essere realisti. Se pensiamo all'Italia, dove amiamo tanto correre, dove ci piace essere ospiti e dove abbiamo molto amici. Le difficoltà che stanno vivendo in questo momento, in qualche modo arriveranno anche a noi, quindi non c'è bisogno di fare una tabella. Il virus ha già dimostrato di non avere bisogno di una tabella di marcia".

Infine, Beirer ha voluto elogiare Carmelo Ezpeleta, grande capo della Dorna, per il modo in cui ha saputo gestire questa situazione molto difficile.

"Con Carmelo abbiamo un leader molto forte, molto bravo e molto intelligente. Con lui possiamo pianificare bene le cose insieme. Il paddock si fida di lui perché mantiene un contatto molto stretto con piloti e team sia nei momenti buoni che nei momenti cattivi. Ha anche aiutato le squadre quando erano in difficoltà per farle restare nel campionato".

 

condivisioni
commenti
Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"
Articolo precedente

Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"

Prossimo Articolo

MotoGP: omologazioni in remoto, ma lo sviluppo non si ferma

MotoGP: omologazioni in remoto, ma lo sviluppo non si ferma
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021