MotoGP | Un quarto delle cadute del 2021 sono state delle Honda

Con gli ultimi incidenti di Pol Espargaro, Alex Marquez e Takaaki Nakagami a Valencia, i piloti del marchio giapponese hanno superato le 70 cadute stagionali, rendendo la RC213V la moto con più incidenti.

MotoGP | Un quarto delle cadute del 2021 sono state delle Honda

Il Repsol Honda Team non ha schierato alcun pilota nelle qualifiche e nell'ultimo Gran Premio della MotoGP 2021 a Valencia. Pol Espargaro è stato vittima di un brutto incidente nei minuti conclusivi della FP3, perdendo il posteriore alla curva 13 e venendo lanciato letteralmente in aria.

L'atterraggio è stato molto duro e le contusioni rimediate a costato e polso destro gli hanno poi impedito di correre. Per il pilota catalano si è trattato del 20° incidente della stagione e il secondo del fine settimana, dopo che era già caduto praticamente a tempo scaduto nella FP2.

Questo può sembrare già un numero sbalorditivo di incidenti, ma Marc Marquez lo ha superato: nonostante abbia saltato quattro Gran Premi, il pilota di Cervera ne ha accumulati 22, portando quindi il totale della HRC ad addirittura 42 incidenti in stagione. Solo nel 2017 Marquez è caduto di più (27 volte), mentre per Pol si tratta di nuovo primato, visto che nella sua annata peggiore da questo punto di vista, il 2016, era finito a terra 14 volte con la sua KTM.

Leggi anche:

Se aggiungiamo i piloti del Team LCR, che disponevano entrambi di moto factory, la cifra si impenna: Alex Marquez ne fatte ben 19, aumentandone tantissimo il numero rispetto al suo anno da rookie in MotoGP. Sono state 12 invece quelle di Nakagami, che solo nel 2018 aveva fatto peggio con 15.

Il totale arriva quindi a 75, tra cui altre due di Stefan Bradl quando è stato sostituto di Marc Marquez. Sul totale delle 278 cadute stagionali della MotoGP, il 26% è stato delle Honda, che hanno staccato di parecchio la seconda, la KTM, che ne ha accumulate 57, 26 delle quali con il solo Iker Lecuona.

Negli ultimi sette anni, solamente due piloti hanno subito più cadute di Marc e Pol quest'anno: si tratta di Cal Crutchlow e Jack Miller, rispettivamente con 26 e 25 nel 2016, quando entrambi guidavano una Honda.

Dopo la battuta d'arresto di Pol, la gara di domenica è stata la prima da quella di Assen del 1992 in cui la squadra ufficiale Honda non ha schierato neppure una moto nella classe regina. In quell'occasione a vincere fu Alex Criville, comunque in sella ad una Honda, ma del Campsa Team.

condivisioni
commenti
Marini: “Vale il migliore della storia, grazie per ciò che ha fatto”
Articolo precedente

Marini: “Vale il migliore della storia, grazie per ciò che ha fatto”

Prossimo Articolo

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021