MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
14 Ore
:
31 Minuti
:
13 Secondi
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
70 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
98 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
120 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
133 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
147 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
162 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
169 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
176 giorni

MotoGP: troppo vento a Phillip Island, cancellate le qualifiche

condivisioni
commenti
MotoGP: troppo vento a Phillip Island, cancellate le qualifiche
Di:
26 ott 2019, 04:52

Dopo la brutta caduta di Miguel Oliveira in FP4, provocata proprio dal vento, c'è stata una riunione con i piloti e sono state cancellate le qualifiche. Potrebbero essere recuperate domani mattina, ma dipende dal meteo.

Ha vinto la sicurezza oggi a Phillip Island. La quarta sessione di prove libere della MotoGP è stata interrotta a circa 12 minuti dal termine a causa delle raffiche di vento troppo forti al termine del rettilineo di partenza.

Una decisione presa in seguito al bruttissimo incidente di cui è stato vittima Miguel Oliveira: il portoghese ha visto la sua KTM spinta dal vento oltre il cordolo esterno in ingresso alla prima curva ed è finito nell'erba, cadendo ad oltre 300 km/h.

Il portacolori della Casa austriaca se l'è cavata con un grande spavento e con diverse contusioni, ma è stato molto fortunato, perché parliamo di un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori.

Una volta interrotta la sessione, i piloti sono stati convocati per una riunione d'emergenza, che ha portato alla decisione di cancellare il resto del programma odierno per questioni di sicurezza. Dei 22 piloti presenti, infatti, ben 19 erano favorevoli all'idea di fermare l'attività in pista.

Il problema è proprio alla prima curva, perché quando le moto escono dall'imbuto creato dalla tribuna e dalla palazzina dei box, espongono il fianco al vento e quando arrivano le folate più forte diventano quasi incontrollabili. Parlando di un punto in cui si superano ampiamente i 300 km/h è stato deciso quindi di fermarsi.

Ora però rimane un punto di domanda relativo alla griglia di partenza, perché non è stato ancora deciso come proseguirà il weekend. In caso di condizioni meteo favorevoli, infatti, le qualifiche potrebbero essere disputate domani mattina, altrimenti lo schieramento sarà formato in base alla classifica cumulativa delle prove libere.

Leggi anche:

Per avere un verdetto definitivo però bisognerà attendere domani mattina. Nel caso in cui le qualifiche non si dovessero disputare, sarebbe quindi la Yamaha di Maverick Vinales a scattare dalla pole position, con al suo fianco la Ducati di Andrea Dovizioso e la Honda di Cal Crutchlow. Marc Marquez invece sarebbe in seconda fila e Valentino Rossi in terza, con Fabio Quartararo molto attardato dopo la caduta di ieri.

 

Prossimo Articolo
LIVE MotoGP, GP d'Australia: Libere 4 e Qualifiche

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP d'Australia: Libere 4 e Qualifiche

Prossimo Articolo

Rossi: "Condizioni al limite per guidare una MotoGP"

Rossi: "Condizioni al limite per guidare una MotoGP"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Australia
Location Phillip Island Grand Prix Circuit
Autore Matteo Nugnes