Tre giorni di test in Qatar per i team satellite e "Open"

Assenti tutti i big, il resto della griglia della classe regina girerà dalle 16 alle 23 locali (14-21 in Italia)

Tre giorni di test in Qatar per i team satellite e
Tra venerdì 7 e domenica 9 marzo, la maggior parte dei team della MotoGp scenderà in pista in Qatar, sul Losail International Circuit, che ospiterá anche la gara inaugurale del 23 marzo, per l'ultimo test prima dell'inizio della stagione 2014. I test, che si svolgeranno in tre giornate dalle 16:00 alle 23:00 ora locale (14:00-21:00 italiane), offriranno ai team l’ultima opportunità di provare nuove componenti e provare simulazioni di gara prima della sessione di prove libere del Gran Premio Commercial Bank del Qatar, giovedi 20 marzo. I piloti ufficiali dei team Repsol Honda, Movistar Yamaha e Ducati non saranno in azione in questa occasione, avendo appena terminato i Tyre Test di Phillip Island in cui hanno lavorato a stretto contatto con Bridgestone. Al contrario i team satellite in configurazione "Factory" condivideranno il circuito con le controparti "Open". Bradley Smith e Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech3), Alvaro Bautista (GO & FUN Honda Gresini) e Stefan Bradl (LCR Honda MotoGP) saranno gli unici in rappresentanza delle "Factory", mentre la battaglia delle "Open" si giocherà tra piloti del calibro di Aleix Espargaro e Colin Edwards (NGM Forward Racing), Nicky Hayden e Hiroshi Aoyama (Drive M7 Aspar) e Scott Redding (sempre col team GO&FUN Gresini). Il team PBM, dopo aver perso il test di Sepang 2, tornerà in pista con Michael Laverty e Broc Parkes, mentre la Iodaracing Project fará finalmente la sua prima apparizione nel 2014 con Danilo Petrucci. Karel Abraham, pilota del team Cardion AB Motoracing, spera di aver recuperato dall’infortunio alla spalla sinistra occorsogli in Malesia, in quel di Sepang 1. La sfida avrá un sapore leggermente diverso per il team Pramac Racing: Andrea Iannone e Yonny Hernandez hanno l’arduo compito di proseguire nel programma di lavoro di Ducati dopo l’annuncio della casa di Borgo Panigale di voler correre con tutte le sue moto in configurazione "Open". Con ogni probabilità sará il pilota abruzzese a dover svolvergere il lavoro piú critico, visto che utilizzerá la stessa GP14 dei piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie