Valentino: "Passo avanti importante con le Michelin"

Il "Dottore" si è concentrato con profitto sul set-up per le nuove gomme francesi nel secondo giorno di test

E' positivo il bilancio con cui Valentino Rossi ha concluso la due giorni di test collettivi di Valencia, nei quali ha avuto modo di confrontarsi sia con le gomme Michelin che con il nuovo software elettronico unico per il 2016. Il "Dottore" è contento, perché oggi è riuscito a trovare un bel passo avanti con la sua Yamaha.

"Oggi mi sono divertito e son stato contento perché ero abbastanza in forma. Nel pomeriggio ho iniziato a girare bene. Abbiamo provato sulla moto alcune soluzioni che aveva già usato anche Jorge ieri e devo dire che abbiamo subito fatto un passo avanti importante per l'utilizzo delle gomme" ha detto quando ha incontrato la stampa subito all'uscita del box.

I progressi più importanti sono arrivati nel pomeriggio: "Soprattutto dopo pranzo ho fatto parecchi giri in 1'31" e devo dire che mi sono sentito abbastanza bene con la moto. Non ho mai fatto un time attack vero e proprio, ma sempre dei run abbastanza lunghi, anche per capire il degrado delle gomme. Dobbiamo lavorare perché sembra che le Honda, ma anche le Suzuki, sono andate molto forte oggi, però siamo stati abbastanza competitivi".

Il pesarese ha dato anche qualche dettaglio sul tipo di lavoro che ha fatto oggi: "La moto nuova aveva l'elettronica dell'anno prossimo ed è già migliorata molto rispetto a ieri, però sono stato soprattutto sulla moto del 2015 perché volevamo cercare di capire il bilanciamento dei pesi per far funzionare le gomme e alla fine è andata piuttosto bene".

Oggi Andrea Iannone ha detto di essersi divertito molto, forse di più degli ultimi anni, con il nuovo pacchetto gomme-elettronica. Vale spera che il collega ducatista possa avere ragione: "Questo sarebbe bello, perché sicuramente l'obiettivo per cui è stata ridotta l'elettronica è anche quello. Anche le gomme sono più a misura d'uomo, nel senso che sono più delle gomme normali. Quindi io spero come ha detto Andrea che le gare diventino più divertenti ed "old style", quindi che si possa tornare a lottare di più".

Riguardo al fatto che a fine mese la concorrenza sarà nuovamente in pista tra Jerez e Sepang, mentre la Yamaha per ora non ha pianificato nulla, ha aggiunto: "Credo che abbiano deciso di tenere i test per il 2016 e non credo che un test a fine novembra possa fare la differenza in ottica Mondiale, ma se bisognerà andare in pista, io sono pronto".

Infine, ha rilasciato un breve commento anche sul possibile ritorno di Casey Stoner in Ducati nelle vesti di tester nel 2016: "Ho letto di Stoner e sono contento per lui e per la Ducati".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Valencia, test di novembre
Circuito Valencia
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie