Valencia, Day 2, Ore 14: la risposta delle Honda

Pedrosa si avvicina a sfondare il muro dell'1'31" e nella sua scia c'è Marquez. Lorenzo ora è terzo

Dopo la bella prestazione di Jorge Lorenzo, non ha tardato ad arrivare la risposta delle due Honda ufficiali, che a cavallo delle 13 e delle 14 del'ultima giornata dei test collettivi di Valencia della MotoGp sono tornate a monopolizzare le prime due posizioni.

A prendere il comando delle operazioni è stato nuovamente Dani Pedrosa, che è riuscito ad abbassare sensibilmente il limite, avvicinandosi a sfondare il muro dell'1'31" con il suo 1'31"180. Importante però anche il progresso di Marc Marquez, che a sua volta ha ritoccato il tempo di ieri in 1'31"4494.

Scivola così in terza posizione Jorge Lorenzo, accreditato sempre del tempo realizzato in precedenza, mentre dietro alla Yamaha del campione del mondo in carica si è migliorata anche l'altra RC213V di Cal Crutchlow, che è arrivata a pochi millesimi dal campione del mondo in carica.

In quinta e sesta piazza ci sono poi le due Suzuki GSX-RR con nell'ordine Maverick Vinales ed Aleix Espargaro, seguiti dalla migliore delle Ducati che è ancora quella affidata ad Andrea Iannone. Resta in 13esima piazza invece Valentino Rossi, che però ora non è ancora riuscito a scendere sotto all'1'32". 17esimo e 20esimo posto invece per le due Aprilia RS-GP.

Si è fermato a sei il conteggio delle cadute odierne, che comprendono quelle di Stefan Bradl, Andrea Iannone, Pol e Aleix Espargaro, Jack Miller e Loris Baz.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Valencia, test di novembre
Circuito Valencia
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Test