Sepang, Day 2, Ore 14: Aleix Espargaro detta il ritmo

Sepang, Day 2, Ore 14: Aleix Espargaro detta il ritmo

La FTR-Yamaha "Open" comanda davanti a Rossi ed alla Ducati di Dovizioso. Indietro Pedrosa e Lorenzo

La pista di Sepang continua a non essere in condizioni ideali neanche nella seconda giornata dei test collettivi, con un asfalto ancora piuttosto scivoloso, ma quando siamo arrivati allo scoccare delle ore 14 locali i valori in campo non sembrano essere troppo differenti da quelli che abbiamo visto nella sessione di ieri. Davanti a tutti c'è nuovamente la sorprendente FTR-Yamaha "Open" di Aleix Espargaro, che continua a confermarsi come la grande rivelazione di questo primo scorcio di stagione. Lo spagnolo del Forward Racing per ora ha completato 25 passaggi con un miglior crono di 2'00"581. Un riferimento ancora alto rispetto a quelli dell'assente Marc Marquez ad inizio febbraio, ma che comunque gli ha consentito di mettersi dietro di 24 millesimi la M1 ufficiale di Valentino Rossi. Il "Dottore", dunque, sembra aver fatto nuovamente uno step avanti rispetto a ieri, andando a posizionarsi nelle posizioni di vertice. Cosa che per il momento invece non è riuscita al suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, che al termine della prima giornata si era lamentato molto dell'incompatibilità tra la nuova gomma posteriore della Bridgestone e la Yamaha: al momento il vice-campione del mondo è ottavo, anche se distanziato di meno di mezzo secondo. In terza piazza conferma i progressi della Ducati Andrea Dovizioso: il forlivese ha spinto la sua GP14 fino ad un crono di 2'00"787, arrivando a circa quattro decimi dal suo riferimento di Sepang 1. Non male se si pensa che i vari Rossi e Pedrosa invece viaggiano su riferimenti più alti di quasi 1". Il duro lavoro fatto a Borgo Panigale sembra iniziare a dare i suoi frutti, visto che anche Andrea Iannone, al momento nono, paga solo mezzo secondo dal primo. La top five poi si completa con le due Honda satellite di Alvaro Bautista e Stefan Bradl, entrambi bravi ad andare a mettere le loro RC213V davanti a quella ufficiale di un Dani Pedrosa ancora non al 100% dal punto di vista fisico, dopo aver patito dei problemi di jet-lag che gli hanno infastidito il sonno. Rispetto a ieri sono un po' in calo invece le quotazioni di Pol Espargaro, al momento solamente settimo. Da segnalare anche la crescita costante della Ducati "Open" di Yonny Hernandez, che a quattro ore dalla bandiera a scacchi occupa l'11esima posizione assoluta a circa 1", ma sorpattutto si è messo dietro tutte le Honda RCV1000R, ma anche la seconda FTR-Yamaha di Colin Edwards. Sempre indietro la Suzuki, con Randy De Puniet che viaggia in 16esima posizione. MOTOGP, Sepang, 27/02/2014 Seconda giornata di test collettivi (Ore 14) 1. Aleix Espargaro - FTR-Yamaha (Open) - 2'00"581 - 25 giri 2. Valentino Rossi - Yamaha - 2'00"605 - 33 3. Andrea Dovizioso - Ducati - 2'00"787 - 23 4. Alvaro Bautista - Honda - 2'00"823 - 27 5. Stefan Bradl - Honda - 2'00"902 - 31 6. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"928 - 30 7. Pol Espargaro - Yamaha - 2'01"027 - 27 8. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'01"049 - 32 9. Andrea Iannone - Ducati - 2'01"173 - 25 10. Bradley Smith - Yamaha - 2'01"349 - 35 11. Yonny Hernandez - Ducati "Open" - 2'01"658 - 24 12. Colin Edwards - FTR-Yamaha "Open" - 2'01"996 - 30 13. Cal Crutchlow - Ducati - 2'02"267 - 25 14. Hector Barbera - FTR-Kawasaki "Open" - 2'02"491 - 28 15. Nicky Hayden - Honda "Open" - 2'02"677 - 32 16. Randy De Puniet - Suzuki - 2'02"870 - 36 17. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'03"094 - 23 18. Hiroshi Aoyama - Honda "Open" - 2'03"100 - 41 19. Michele Pirro - Ducati - 2'03"349 - 20 20. Scott Redding - Honda "Open" - 2'03"412 - 32 21. Mike Di Meglio - FTR-Kawasaki "Open" - 2'04"002 - 38 22. Karel Abraham - Honda "Open" - 2'05"198 - 18

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Aleix Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie