Baz a terra ad oltre 250 km/h per una gomma ko

La posteriore del francese ha ceduto sul rettilineo: la Michelin ha ritirato gli pneumatici più morbidi

Si sono vissuti attimi di grande paura questa mattina durante la seconda giornata dei test collettivi di Sepang della MotoGP, quando Loris Baz è stato sbalzato via dalla sua Ducati Avintia al fondo del lunghissimo rettilineo del tracciato malese, ad una velocità di oltre 250 km/h.

Un incidente finito fortunatamente senza conseguenze per il francese, ma che non ha lasciato dubbi sul fatto che sia stato un problema tecnico ad innescarlo. La Ducati ha fatto tutte le verifiche del caso e non ha riscontrato alcuna anomalia, quindi è toccato alla Michelin ammettere che è stato un cedimento della gomma posteriore ad innescare la caduta.

Si trattava di uno pneumatico della mescola più morbida tra quelle portate in Malesia dall'azienda transalpina, che quindi prima di dare il via libera alla riapertura della pitlane ha voluto ritirare tutte quelle di questa tipologia a scopo precauzionale.

Ovviamente anche la gomma di Baz è già stata presa in consegna dalla Michelin, che la studierà a fondo a Clermond Ferrand per arrivare a fondo di quali sono state le causa di questo cedimento, con lo scopo di evitare che se ne possano verificare altri in futuro.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Sepang, test di febbraio
Sub-evento Martedì
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Loris Baz
Team Avintia Racing
Articolo di tipo Test
Tag TEST, crash, sepang