MotoGP, Teruel, Libere 1: Alex Marquez guida il dominio Honda

Prosegue il momento magico dello spagnolo, autore del miglior tempo, ma ci sono ben tre Honda nelle prime quattro posizioni. Mir è terzo e Vinales sesto, mentre Dovizioso e Quartararo fanno tanta fatica.

MotoGP, Teruel, Libere 1: Alex Marquez guida il dominio Honda

Marc Marquez è ancora a casa, alle prese con il recupero dall'infortunio all'omero destro, ma la Honda sta tornando a far paura. E lo sta facendo proprio con l'altra Marquez, il fratello Alex.

Il campione del mondo della Moto2 sta continuando la sua clamorosa progressione: secondo in gara a Le Mans sul bagnato, secondo ad Aragon sull'asciutto, stamattina ha iniziato alla grande il weekend del Gran Premio di Teruel, staccando il miglior tempo nella prima sessione di prove libere.

In un certo senso, Alex ha seguito le orme del fratello, perché ha sfoderato un 1'48"184 con cui ha distanziato di quasi mezzo secondo il diretto inseguitore Takaaki Nakagami, ma poi è scivolato alla curva 16 nel tentativo di migliorare ulteriormente la sua prestazione nel finale. Il tutto però con la guida fluida di chi sembra aver le carte in regola per puntare al bersaglio grosso domenica.

In generale però è stata una grande sessione per la Honda, perché oltre al secondo tempo di Nakagami probabilmente la prestazione più clamorosa è il quarto tempo del collaudatore Stefan Bradl. Nonostante un problema tecnico accusato nel finale, anche Cal Crutchlow poi al momento sarebbe in Q2 con il decimo tempo.

L'intruso in mezzo alle tre Honda nelle primissime posizioni è stato il leader iridato Joan Mir, anche se con la sua Suzuki ha pagato ben 809 millesimi nei confronti di Marquez. Le Yamaha di Franco Morbidelli e Maverick Vinales poi non sono troppo distanti, in quinta ed in sesta posizione, seppur distanziate di quasi un secondo dal leader.

Dopo la gara da dimenticare di domenica, dovuta ad una pressione troppo alta sulla gomma anteriore, Fabio Quartararo ha continuato a faticare tantissimo: il portacolori della Yamaha Petronas non è andato oltre al 17esimo tempo, con un ritardo di oltre 1"4.

Anche in casa Ducati però le cose non sono andate troppo meglio rispetto allo scorso weekend. Al momento il solo Jack Miller sarebbe in Q2, con il settimo tempo, ma l'australiano del Pramac Racing sembra essere l'unico ad aver trovato una chiave per essere veloce con la Desmosedici GP.

Le due moto ufficiali di Danilo Petrucci ed Andrea Dovizioso sono in 14esima e 16esima posizione, mentre quella di Pecco Bagnaia è addirittura in 21esima ed ultima posizione. Il piemontese sembra aver perso completamente il feeling che aveva trovato con il set-up approntato per la gara di domenica scorsa e non è neppure riuscito a scendere sotto all'1'50".

Tornando a scorrere la classifica nelle posizioni che contano, i due fratelli Espargaro completano una top 10 che al momento vedrebbe tutte le Case rappresentate in Q2. L'Aprilia di Aleix ha staccato l'ottavo tempo, precedendo di una manciata di millesimi la KTM di Pol. Fuori dalla Q2 quindi ci sarebbe anche il vincitore del GP di Aragon, Alex Rins, che ha chiuso solo 12esimo a quasi 1"2 con la sua Suzuki.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Alex Marquez Honda 18 1'48.184     168.978
2 Japan Takaaki Nakagami Honda 21 1'48.622 0.438 0.438 168.297
3 Spain Joan Mir Suzuki 20 1'48.993 0.809 0.371 167.724
4 Germany Stefan Bradl Honda 19 1'49.003 0.819 0.010 167.709
5 Italy Franco Morbidelli Yamaha 21 1'49.100 0.916 0.097 167.560
6 Spain Maverick Viñales Yamaha 17 1'49.176 0.992 0.076 167.443
7 Australia Jack Miller Ducati 16 1'49.211 1.027 0.035 167.389
8 Spain Aleix Espargaro Aprilia 19 1'49.305 1.121 0.094 167.245
9 Spain Pol Espargaro KTM 15 1'49.346 1.162 0.041 167.183
10 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 13 1'49.356 1.172 0.010 167.167
11 France Johann Zarco Ducati 19 1'49.360 1.176 0.004 167.161
12 Spain Alex Rins Suzuki 20 1'49.372 1.188 0.012 167.143
13 Portugal Miguel Oliveira KTM 17 1'49.442 1.258 0.070 167.036
14 Italy Danilo Petrucci Ducati 19 1'49.482 1.298 0.040 166.975
15 Spain Iker Lecuona KTM 18 1'49.501 1.317 0.019 166.946
16 Italy Andrea Dovizioso Ducati 18 1'49.512 1.328 0.011 166.929
17 France Fabio Quartararo Yamaha 18 1'49.621 1.437 0.109 166.763
18 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 18 1'49.727 1.543 0.106 166.602
19 South Africa Brad Binder KTM 17 1'49.962 1.778 0.235 166.246
20 Spain Tito Rabat Ducati 22 1'50.215 2.031 0.253 165.864
21 Italy Francesco Bagnaia Ducati 16 1'50.251 2.067 0.036 165.810
condivisioni
commenti
Fotogallery: 9 anni senza il Sic. Marco, ti ricordiamo così

Articolo precedente

Fotogallery: 9 anni senza il Sic. Marco, ti ricordiamo così

Prossimo Articolo

MotoGP, Teruel, Libere 2: Nakagami in vetta, Ducati a picco

MotoGP, Teruel, Libere 2: Nakagami in vetta, Ducati a picco
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021