MotoGP, Termas de Rio Hondo, Warm-Up: Marquez si conferma il favorito

condivisioni
commenti
MotoGP, Termas de Rio Hondo, Warm-Up: Marquez si conferma il favorito
Di:
31 mar 2019, 14:17

Il pilota della Honda ha ribadito di essere l'uomo da battere e alle sue spalle ci sono gli stessi piloti che lo affiancheranno in prima fila, ovvero Vinales e Dovizioso. Tra i migliori anche Morbidelli, Petrucci e Rossi.

La pioggia caduta nel corso della notte su Termas de Rio Hondo non sembra aver cambiato più di tanto le condizioni della pista, perché sono tanti i piloti che sono riusciti a girare sull'1'39" nel Warm-Up del GP d'Argentina di MotoGP.

Le indicazioni che sono arrivate da questo turno di 20 minuti sono in realtà molto simili a quanto mostrato dalle qualifiche di ieri, perché le prime tre posizioni sono esattamente le stesse. E a capitanare il gruppo c'è sempre la Honda di Marc Marquez, che sembra intenzionato a portare avanti la scelta della gomma dura all'anteriore e della soft al posteriore.

Il campione del mondo in carica ha confermato di avere un certo vantaggio nei confronti della concorrenza, arrivando vicino ad infrangere il muro dell'1'39" con il suo 1'39"096. Ad inseguirlo, esattamente come nello schieramento di partenza, c'è la Yamaha di Maverick Vinales, a soli 126 millesimi. A stupire però è soprattutto la scelta di gomme fatta dallo spagnolo, che ha utilizzato due gomme soft.

In terza posizione, Andrea Dovizioso è invece allineato a Marquez, con una dura ed una soft sulla sua Ducati. Il forlivese ha chiuso distanziato di 242 millesimi, ma la buona notizia per lui è che il suo 1'39"338 è arrivato proprio al 12esimo ed ultimo giro.

Il Warm-Up ci ha riproposto nelle posizioni di vertice anche la Suzuki con il quarto tempo di Alex Rins. Lo spagnolo, a sua volta allineato alla scelta di gomme andata per la maggiore, non è però una grossa sorpresa, perché ieri ha sottolineato che in questo momento il giro secco è il limite più grande della GSX-RR.

A seguire c'è un bel terzetto di piloti italiani, guidato dalla Yamaha Petronas di Franco Morbidelli, che invece sembra indirizzato su una gomma media al posteriore. Stessa scelta fatta anche da un Cal Crutchlow che dalle qualifiche sembra essersi un po' perso dopo aver brillato per tutto il resto del weekend: il pilota della Honda LCR è infatti 13esimo ad otto decimi.

Alle spalle di Morbido troviamo invece la Ducati di Danilo Petrucci e la Yamaha di Valentino Rossi, staccate rispettivamente di cinque e sei decimi ed entrambe con la scelta di gomme che va per la maggiore, ovvero la dura all'anteriore e la soft al posteriore.

Doppia gomma media invece per Jack Miller, che ha concluso in ottava posizione con la Ducati Pramac. Dietro di lui completano la top 10 due outsider come Miguel Oliveira con la KTM del Team Tech 3 e Takaaki Nakagami, che con la migliore delle Honda LCR si è messo dietro anche Jorge Lorenzo.

15esimo tempo invece per Pecco Bagnaia, mentre se la passano anche peggio le due Aprilia: Aleix Espargaro è 18esimo a poco più di un secondo, mentre Andrea Iannone si ritrova addirittura 20esimo. Tra di loro c'è anche la KTM di un sempre più deludente Johann Zarco.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 12 1'39.096     174.594 330
2 12 Spain Maverick Viñales Yamaha 12 1'39.222 0.126 0.126 174.372 323
3 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 12 1'39.338 0.242 0.116 174.168 327
4 42 Spain Alex Rins Suzuki 12 1'39.488 0.392 0.150 173.906 324
5 21 Italy Franco Morbidelli Yamaha 12 1'39.616 0.520 0.128 173.682 324
6 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 12 1'39.646 0.550 0.030 173.630 330
7 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 12 1'39.717 0.621 0.071 173.507 320
8 43 Australia Jack Miller Ducati 12 1'39.831 0.735 0.114 173.308 332
9 88 Portugal Miguel Oliveira KTM 12 1'39.856 0.760 0.025 173.265 320
10 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 12 1'39.872 0.776 0.016 173.237 325
11 99 Spain Jorge Lorenzo Honda 11 1'39.886 0.790 0.014 173.213 329
12 20 France Fabio Quartararo Yamaha 12 1'39.896 0.800 0.010 173.196 323
13 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 11 1'39.905 0.809 0.009 173.180 329
14 36 Spain Joan Mir Suzuki 11 1'39.977 0.881 0.072 173.055 322
15 63 Italy Francesco Bagnaia Ducati 12 1'40.003 0.907 0.026 173.010 325
16 44 Spain Pol Espargaro KTM 12 1'40.069 0.973 0.066 172.896 325
17 53 Spain Tito Rabat Ducati 12 1'40.121 1.025 0.052 172.806 326
18 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 12 1'40.140 1.044 0.019 172.774 325
19 5 France Johann Zarco KTM 12 1'40.247 1.151 0.107 172.589 324
20 29 Italy Andrea Iannone Aprilia 10 1'40.460 1.364 0.213 172.223 325
21 55 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 12 1'40.476 1.380 0.016 172.196 320
22 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 12 1'40.648 1.552 0.172 171.902 326
Prossimo Articolo
LIVE MotoGP, GP d'Argentina: Warm-Up

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP d'Argentina: Warm-Up

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, GP d'Argentina: Gara

LIVE MotoGP, GP d'Argentina: Gara
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie