MotoGP
18 set
FP2 in
03 Ore
:
06 Minuti
:
25 Secondi
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
48 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
55 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
62 giorni

MotoGP, Stiria: prima pole KTM con Pol Espargaro!

condivisioni
commenti
MotoGP, Stiria: prima pole KTM con Pol Espargaro!
Di:

Prima partenza al palo sia per la Casa austriaca che per il pilota spagnolo davanti a Nakagami. Terzo uno stoico Zarco, che però partirà ultimo. Indietro Dovizioso.

Brad Binder gli ha rubato la gloria di essere il primo a portare la KTM alla vittoria in MotoGP, ma Pol Espargaro si è preso almeno quella di essere il primo a regalare una pole position alla Casa austriaca proprio sulla pista di casa del Red Bull Ring. E anche per il pilota di Granollers si tratta della prima pole nella classe regina.

Lo spagnolo, che è accreditato anche di un grande ritmo in ottica gara, si è messo tutti alle spalle con un crono di 1'23"580, battendo per appena 22 millesimi un altro che sognava la prima pole nella top class, ovvero Takaaki Nakagami. Il giapponese della Honda LCR si è arreso solo per 22 millesimi, ma si è anche visto cancellare l'ultimo giro per essere andato oltre i limiti della pista alla curva 4.

La sorpresa è il nome che completerebbe la prima fila, perché il terzo tempo lo ha staccato Johann Zarco, a soli tre giorni da un'operazione allo scafoide destro e dopo aver saltato la prima giornata di prove. Abbiamo detto completerebbe, però, perché il pilota della Ducati Avintia dovrà prendere il via dalla pitlane, essendo stato ritenuto responsabile dell'incidente di domenica scorsa con Franco Morbidelli

Ad ereditare il suo posto in prima fila sarà quindi Joan Mir, quarto con la sua Suzuki, nonostante abbia pagato un distacco di soli 98 millesimi. Anche lo spagnolo, insieme ad Espargaro è accreditato di un gran ritmo, così come Andrea Dovizioso, che però è incappato in un'altra qualifica deludente.

Il pilota della Ducati non è riuscito a fare meglio del nono tempo, seppur staccato di soli 269 millesimi. In ogni caso, il forlivese erediterà l'ottava casella in griglia grazie alla penalità di Zarco.

Davanti a lui c'è anche la Desmosedici GP di uno stoico Jack Miller, che è sceso in pista nonostante una spalla dolorante dopo la caduta di stamattina nella FP3 e che lo costringerà ad un controllo in ospedale nel pomeriggio. L'australiano ha fatto il quinto tempo e quindi scatterà quarto.

La migliore delle Yamaha è quindi quella di Maverick Vinales in sesta posizione (che diventerà quinta), ma anche lo spagnolo paga meno di due decimi. Più attardate invece le due Petronas di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, che si andranno a schierare tra le due Ducati, quindi subito dietro a Dovizioso e davanti ad un Danilo Petrucci che dopo aver passato il taglio della Q1 non è riuscito ad andare oltre al 12esimo tempo.

All'appello mancano la Suzuki di Alex Rins e la KTM di Miguel Oliveira, che hanno chiuso rispettivamente in settima ed ottava posizione, ma anche loro guadagneranno una posizione a testa grazie alla penalità di Zarco.

Il primo degli esclusi al termine della Q1 è stato Iker Lecuona, che proprio a tempo scaduto si è visto beffare da Petrucci. Un peccato per lo spagnolo della KTM, che era veramente ad un soffio dal centrare la Q2 e comunque si è tolto la soddisfazione di stare davanti all'altra RC16 del più blasonato Brad Binder.

Solamente 15esimo Valentino Rossi, che però guadagnerà la 14esima casella grazie alla penalità di Zarco. Il "Dottore" stava facendo segnare degli intertempi interessanti all'ultimo giro, ma ha vanificato tutto con una scivolata alla curva 9.

Subito dietro al pesarese, unica Yamaha a non essere entrata in Q2, c'è un Michele Pirro che comunque ha fatto un passo avanti rispetto alla scorsa settimana con la Ducati Pramac su cui sostituisce l'infortunato Pecco Bagnaia, infilandosi davanti alle due Honda di Alex Marquez e di Cal Crutchlow.

Attardate anche le Aprilia, ma stupisce parecchio che come questa mattina la più veloce tra le RS-GP sia stata quella di Bradley Smith, 19esima davanti alla gemella di Aleix Espargaro. Entrambi però guadagneranno una posizione sempre per il discorso della penalità di Zarco.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Pol Espargaro KTM 9 1'23.580     185.987
2 Japan Takaaki Nakagami Honda 9 1'23.602 0.022 0.022 185.938
3 France Johann Zarco Ducati 8 1'23.632 0.052 0.030 185.871
4 Spain Joan Mir Suzuki 9 1'23.678 0.098 0.046 185.769
5 Australia Jack Miller Ducati 7 1'23.700 0.120 0.022 185.720
6 Spain Maverick Viñales Yamaha 9 1'23.778 0.198 0.078 185.547
7 Spain Alex Rins Suzuki 9 1'23.782 0.202 0.004 185.538
8 Portugal Miguel Oliveira KTM 9 1'23.797 0.217 0.015 185.505
9 Italy Andrea Dovizioso Ducati 9 1'23.849 0.269 0.052 185.390
10 France Fabio Quartararo Yamaha 9 1'23.866 0.286 0.017 185.352
11 Italy Franco Morbidelli Yamaha 9 1'24.021 0.441 0.155 185.010
12 Italy Danilo Petrucci Ducati 9 1'24.174 0.594 0.153 184.674

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Johann Zarco Ducati 9 1'23.609     185.922
2 Italy Danilo Petrucci Ducati 9 1'23.772 0.163 0.163 185.560
3 Spain Iker Lecuona KTM 9 1'23.928 0.319 0.156 185.215
4 South Africa Brad Binder KTM 8 1'23.932 0.323 0.004 185.207
5 Italy Valentino Rossi Yamaha 8 1'24.127 0.518 0.195 184.777
6 Italy Michele Pirro Ducati 8 1'24.273 0.664 0.146 184.457
7 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 8 1'24.401 0.792 0.128 184.177
8 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 9 1'24.416 0.807 0.015 184.145
9 Spain Aleix Espargaro Aprilia 8 1'24.429 0.820 0.013 184.116
10 Spain Alex Marquez Honda 9 1'24.559 0.950 0.130 183.833
11 Germany Stefan Bradl Honda 9 1'24.667 1.058 0.108 183.599
12 Spain Tito Rabat Ducati 9 1'24.916 1.307 0.249 183.060
LIVE MotoGP, GP di Stiria: Libere 4 e Qualifiche

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP di Stiria: Libere 4 e Qualifiche

Prossimo Articolo

Marquez, addio sogni mondiali: starà fuori altri 2-3 mesi!

Marquez, addio sogni mondiali: starà fuori altri 2-3 mesi!
Carica commenti