MotoGP, Stiria, Libere 2: risposta KTM con Espargaro

Lo spagnolo balza al comando anche della cumulativa, ma le Ducati di Dovizioso e Miller lavorano sul passo. Al momento in Q1 Rossi e Quartararo.

MotoGP, Stiria, Libere 2: risposta KTM con Espargaro

Dopo la partenza lanciata delle Ducati, nel pomeriggio è arrivata la risposta della KTM, con Pol Espargaro che è andato a far segnare il miglior tempo del secondo turno di prove libere del Gran Premio di Stiria, portandosi in vetta anche alla classifica cumulativa.

Nonostante un asfalto rovente, il pilota spagnolo è riuscito a scendere fino a 1'23"638, riuscendo ad infilarsi quindi davanti agli 1'23"8 che avevano realizzato stamani Jack Miller ed Andrea Dovizioso, che però nel pomeriggio non hanno neanche provato un time attack ed hanno lavorato sul passo gara con la gomma media. Si spiega così il fatto che il forlivese sia 15esimo e l'australiano 17esimo.

Buona anche la prestazione di Takaaki Nakagami, che ha confermato di aver migliorato il feeling con la sua Honda sul tracciato austriaco con il secondo tempo di questa FP2, anche se con un ritardo di 266 millesimi nei confronti di Espargaro.

Alle sue spalle ci sono le due Suzuki di Joan Mir ed Alex Rins, con il più giovane dei due che è nuovamente sceso sotto al muro dell'1'24" come in mattinata, mentre il più esperto ne è rimasto di un soffio al di sopra, centrando però la top 10 cumulativa.

Quinto tempo per Maverick Vinales e bisogna dire che per la Yamaha non è stata una sessione memorabile: lo spagnolo paga 422 millesimi e l'unica altra M1 che sarebbe in Q2 è quella di Franco Morbidelli, settimo a 549 millesimi, alle spalle anche della KTM di Miguel Oliveira.

In difficoltà invece le altre M1, con Valentino Rossi che è rimasto fuori di un soffio nonostante il nono tempo e Fabio Quartararo che si ritrova addirittura 14esimo e continua ad avere grossi problemi a fermare la moto, come certificato dai numerosi lunghi di cui si è reso protagonista.

L'ultimo che al momento avrebbe accesso diretto alla Q2 è Brad Binder, autore del decimo tempo in questa FP2. E per il sudafricano si tratta di un risultato prezioso, visto che per domani le previsioni parlano di rischio pioggia. Un peccato invece che l'ottavo tempo non sia bastato all'Aprilia di Aleix Espargaro per ritagliarsi uno spazio nella Q2 provvisoria. Molto attardato invece Danilo Petrucci, che anche nel pomeriggio non è andato oltre al 18esimo tempo, alle spalle anche del collaudatore Michele Pirro, che è 16esimo sulla Ducati Pramac dell'infortunati Pecco Bagnaia.

Bisogna ricordare che in pista era assente Johann Zarco, che solo nel pomeriggio di oggi si sottoporrà alla visita medica per ottenere il fit in seguito all'operazione di mercoledì allo scafoide destro. Se dovesse ottenere il via libera, domenica dovrà scattare dalla pitlane, essendo stato ritenuto responsabile dell'incidente di domenica scorsa con Franco Morbidelli.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Pol Espargaro KTM 22 1'23.638     185.858
2 Japan Takaaki Nakagami Honda 23 1'23.904 0.266 0.266 185.268
3 Spain Joan Mir Suzuki 22 1'23.907 0.269 0.003 185.262
4 Spain Alex Rins Suzuki 21 1'24.009 0.371 0.102 185.037
5 Spain Maverick Viñales Yamaha 22 1'24.060 0.422 0.051 184.925
6 Portugal Miguel Oliveira KTM 22 1'24.118 0.480 0.058 184.797
7 Italy Franco Morbidelli Yamaha 23 1'24.187 0.549 0.069 184.646
8 Spain Aleix Espargaro Aprilia 16 1'24.366 0.728 0.179 184.254
9 Italy Valentino Rossi Yamaha 21 1'24.378 0.740 0.012 184.228
10 South Africa Brad Binder KTM 21 1'24.427 0.789 0.049 184.121
11 Spain Iker Lecuona KTM 23 1'24.429 0.791 0.002 184.116
12 Spain Alex Marquez Honda 24 1'24.463 0.825 0.034 184.042
13 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 22 1'24.560 0.922 0.097 183.831
14 France Fabio Quartararo Yamaha 23 1'24.643 1.005 0.083 183.651
15 Italy Andrea Dovizioso Ducati 25 1'24.774 1.136 0.131 183.367
16 Italy Michele Pirro Ducati 19 1'24.807 1.169 0.033 183.296
17 Australia Jack Miller Ducati 19 1'24.925 1.287 0.118 183.041
18 Italy Danilo Petrucci Ducati 14 1'24.985 1.347 0.060 182.912
19 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 22 1'25.025 1.387 0.040 182.826
20 Germany Stefan Bradl Honda 22 1'25.057 1.419 0.032 182.757
21 Spain Tito Rabat Ducati 26 1'25.221 1.583 0.164 182.405
22 France Johann Zarco Ducati 0        
condivisioni
commenti
Crash Austria: Zarco penalizzato. In Stiria parte dalla pitlane

Articolo precedente

Crash Austria: Zarco penalizzato. In Stiria parte dalla pitlane

Prossimo Articolo

Morbidelli: "La penalità a Zarco? Per me è un capitolo chiuso"

Morbidelli: "La penalità a Zarco? Per me è un capitolo chiuso"
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021