MotoGP | Combustibili sostenibili al 100% entro il 2027

Il campionato mondiale di MotoGP ha annunciato la tabella di marcia per il passaggio a carburanti sostenibili nelle sue tre categorie, un processo che dovrebbe essere completato in sei anni.

MotoGP | Combustibili sostenibili al 100% entro il 2027

Il Campionato Mondiale MotoGP e la FIM hanno annunciato oggi la loro intenzione di guidare il passaggio dai combustibili fossili a quelli sostenibili al 100%. In un comunicato stampa, la MotoGP spiega che “è una piattaforma globale con il potere di guidare l'evoluzione delle industrie della moto e della mobilità. Posizionato in modo unico come uno degli sport più popolari e tecnologicamente avanzati del mondo, è un 'laboratorio' di corse guidato da innovazione e sviluppo”.

La tabella di marcia, concordata con i produttori coinvolti nel campionato, stabilisce due date chiave per raggiungere la sostenibilità in questo settore. “Entro il 2024, il carburante in tutte le classi della MotoGP avrà un minimo di origine non fossile del 40%, mentre entro il 2027, il carburante in tutte le classi sarà del 100% di origine non fossile”, dice l'annuncio congiunto di FIM e Dorna.

In un settore chiave per la mobilità globale, con più di 60 milioni di moto vendute in tutto il mondo ogni anno, il passaggio ai combustibili non fossili avrebbe un grande impatto sulla riduzione delle emissioni: “La MotoGP diventerà una piattaforma per lo sviluppo di questi carburanti, con ogni costruttore che lavorerà con il suo fornitore per sviluppare il proprio carburante. Lo sviluppo di carburanti multipli assicurerà che la tecnologia e le conoscenze raggiungano le moto e le pompe di consumo sulla strada. Senza un solo produttore, l'iniziativa garantisce un impatto globale senza precedenti”.

L'obiettivo dell'iniziativa è che questi carburanti possano essere utilizzati in motori convenzionali e siano sintetici: “Potranno essere utilizzati in un motore a combustione interna standard e saranno creati in laboratorio, utilizzando componenti di un sistema di cattura del carbonio, o derivati da rifiuti urbani o biomassa non alimentare, ottenendo così un risparmio significativo nelle emissioni di gas serra rispetto alla benzina a base fossile. I fornitori di carburante introdurranno progressivamente l'uso di energia rinnovabile nella produzione del loro carburante".

Mentre nella MotoGP ogni produttore lavorerà con il proprio partner, come Repsol, Shell, Elf, ETS o Petronas, tra gli altri, nelle classi Moto2 e Moto3 continueranno con un unico fornitore che dovrebbe introdurre un carburante parzialmente sostenibile nel 2024, per raggiungere il 100% entro il 2027.

condivisioni
commenti
Gardner: “Mi aspettavo peggio da KTM in MotoGP”
Articolo precedente

Gardner: “Mi aspettavo peggio da KTM in MotoGP”

Prossimo Articolo

Ribaltone in KTM: esce Leitner e arriva Francesco Guidotti

Ribaltone in KTM: esce Leitner e arriva Francesco Guidotti
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Suzuki plafonata, Mir ci prova ma non basta Prime

Pagelle MotoGP | Suzuki plafonata, Mir ci prova ma non basta

Suzuki è tra le delusioni di questo 2021. Il team che schierava il campione del mondo 2020, Joan Mir, non è riuscito a confermarsi sugli stessi livelli della stagione iridata. Il maiorchino ci prova in tutti i modi, ma non riesce a vincere un GP e chiude al terzo posto in classifica. Disastro senza mezzi termini per l'altro pilota Suzuki, Alex Rins

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021