Smith proverà le evoluzioni Aprilia mercoledì a Misano

Il test team Aprilia sarà al lavoro a Misano con i collaudatori Bradley Smith e Lorenzo Savadori. Aleix Espargaro invece ha escluso un viaggio verso l'Italia all'ultimo minuto.

Smith proverà le evoluzioni Aprilia mercoledì a Misano

L'Aprilia ha ottenuto dalla Gran Prix Commission, in accordo con l'Associazione Costruttori della MotoGP (MSMA), una deroga per l'omologazione del motore della nuova RS-GP 2020 (in realtà anche KTM, perché vale per i costruttori che godono delle concessioni), che ora dovrà essere presentata ufficialmente entro il 29 giugno, in vista del congelamento pianificato per il 2020 e 2021.

A causa dell'emergenza sanitaria causata dalla pandemia del COVID-19, la stagione della MotoGP non potrà cominciare fino alla seconda metà di luglio. Questa situazione anomala ha portato la FIM a decidere che i motori che le squadre avevano portato in Qatar per la prima, cancellata a pochi giorni da quando avrebbe dovuto essere disputata, sarebbero stati congelati per il resto della stagione. Con una proroga di questo congelamento fino al 2021.

L'Aprilia, che non era riuscita a completare la RS-GP 2020 in tempo per i test di fine 2019 a Valencia e Jerez, si è presentata ai test di Sepang e del Qatar dello scorso febbraio con un motore appena sfornato.

Le prime impressioni di Aleix Espargaro sono state molto positive, al punto che il pilota di Granollers aveva chiuso il pre-campionato con grande entusiasmo.

Tuttavia, a causa di qualche problemino di affidabilità legato proprio al motore, che ci stà in una fase così embrionale dello sviluppo, non è stato possibile concludere senza intoppi una simulazione di gara.

La Casa di Noale, dunque, ha chiesto del margine di tempo per poter continuare a lavorare sul proprio motore, non per migliorarne le prestazioni, ma l'affidabilità. Anche perché con il congelamento di quest'anno non potrà svilupparlo come avrebbe potuto fare invece con le concessioni.

Leggi anche:

Espargaro non può viaggiare verso l'Italia

Il prossimo mercoledì, sul circuito di Misano, l'Aprilia sarà in grado di portare in pista una RS-GP 2020 già più evoluta con il collaudatore Bradley Smith, per valutare se le modifiche hanno dato i loro frutti o meno.

Anche Aleix Espargaro avrebbe voluto partecipare, ma le difficoltà a viaggiare in aereo da Andorra, dovute alle restrizioni sanitarie, hanno complicato la situazione. Il catalano era disposto a percorrere anche 1.300 chilomentri in macchina, ma alla fine non parteciperà a questo test.

Oltre a Smith, con la RS-GP 2020, ci sarà l'altro collaudatore Lorenzo Savadori. L'italiano però disporrà di una RSV4, la supersportiva stradale della Casa italiana.

L'Aprilia avrà poi un'altra occasione per completare i test sul motore prima dell'inizio del Mondiale. Si tratta di un test congiunto organizzato dalla Ducati, al quale prenderà parte anche la KTM.

L'appuntamento è sempre a Misano il 23 e 24 giugno e in quell'occasione è atteso in pista anche Aleix per dare il via libera definitivo al propulsore.

Dopo quest'ultimo collaudo, Aprilia e KTM avranno quindi quattro giorni per lavorare prima di consegnare la versione definitiva del loro motore alla FIM per il congelamento.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
1/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
2/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
3/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
4/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
5/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
6/25

Foto di: Motogp.com

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
7/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
8/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
9/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
10/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
11/25

Foto di: Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
12/25

Foto di: Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aleix Espargaro, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aleix Espargaro, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
13/25

Foto di: Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
14/25

Foto di: Aprilia Racing

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
15/25

Foto di: Aprilia Racing

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
16/25

Foto di: Aprilia Racing

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
17/25

Foto di: Aprilia Racing

Moto de Aprilia Racing Team Gresini

Moto de Aprilia Racing Team Gresini
18/25

Foto di: Aprilia Racing

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
19/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
20/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
21/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
22/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
23/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini's Aprilia

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini's Aprilia
24/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
25/25

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Márquez: “Mai imposto il veto, non lascerò Honda"

Articolo precedente

MotoGP, Márquez: “Mai imposto il veto, non lascerò Honda"

Prossimo Articolo

Video, Lazzari: "Quartararo? Marquez lo teme..."

Video, Lazzari: "Quartararo? Marquez lo teme..."
Carica commenti
Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP Prime

Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP

Formando una scala che va dalla Red Bull Rookies Cup alla MotoGP, KTM ha creato un flusso costante di grandi talenti nelle gare di gran premio che ha portato il marchio austriaco al successo che ci si aspetta dal marchio. Ecco come è andata.

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP Prime

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP

I giorni di Danilo Petrucci in MotoGP sembrano contati, KTM sta cercando di riorganizzare completamente il team Tech3 per il 2022. Anche se la stagione 2021 del ternano finora non è stata eccezionale, il gigante italiano è diventato segretamente un top runner in MotoGP nell'ultimo decennio e ha portato con sé una personalità di cui lo sport mondiale ne ha maggior bisogno.

MotoGP
28 lug 2021
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021