Valentino: "Ora devo essere costantemente veloce"

condivisioni
commenti
Valentino:
Di: Matteo Nugnes
26 ago 2015, 12:23

Dopo l'aggancio in classifica di Lorenzo a Brno, il "Dottore" spera di disputare una buona gara a Silverstone

Terzo: Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Il vincitore: Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing, secondo Marc Marquez, Repsol Honda Team e terzo
Il vincitore: Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing, secondo Marc Marquez, Repsol Honda Team e terzo Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

La tappa di Silverstone rischia di essere uno snodo fondamentale per la stagione di Valentino Rossi. Per la prima volta nel 2015 (escluso l'arrivo in Qatar) il "Dottore" non è solitario in testa alla classifica iridata, perché Jorge Lorenzo lo ha agganciato a Brno. E bisogna dire che il suo feeling con questa pista non è mai stato altissimo, visto che non è mai andato oltre al terzo posto.

L'atmosfera che si respira in questa gara però lo ha sempre esaltato: "Sono sempre molto felice di andare in Inghilterra per il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. E' una gara con tanta storia e l'atmosfera è sempre molto bella durante tutto il fine settimana. Ci sono molti appassionati e il loro calore si può sentire ogni volta che ci si sposta nel paddock".

Fare bene domenica sarà molto importante per la lotta con Lorenzo: "Questo circuito mi piace davvero, è molto veloce e tecnico. Ho fatto delle buone gare a Silverstone. Siamo ad un punto molto importante della stagione e spero di poter disputare una buona gara. Dobbiamo migliorare la messa a punto della gara e prepararci al meglio per domenica. Ora che io e Jorge siamo a pari punti sarà molto importante essere costantemente veloce".

Infine, il "Dottore" ha parlato del suo recente ingresso nel British Racing Drivers' Club: "Sono molto onorato di essere stato invitato a diventare membro onorario del British Racing Drivers' Club. So che è molto difficile diventare membro di questo club esclusivo, perché i criteri sono molto selettivi. Inoltre sono il primo rider ad entrare a farne parte e questo mi rende ancora più orgoglioso. Non vedo l'ora di incontrare il presidente Derek Warwick, che conosco per la sua carriera in Formula 1. Spero di ottenere un buon risultato per onorare il mio ingresso nel BRDC".

Prossimo articolo MotoGP
Suzuki: ecco a cosa servono i pulsanti sul manubrio

Articolo precedente

Suzuki: ecco a cosa servono i pulsanti sul manubrio

Prossimo Articolo

MotoGp in lutto per la scomparsa di Juan Garriga

MotoGp in lutto per la scomparsa di Juan Garriga
Carica commenti