Marquez: "Ora proverò a vincere più gare possibile"

Dopo il quarto ritiro stagionale, Marc ammette che ormai il Mondiale è da considerare andato

"La situazione del Mondiale era già abbastanza complicata prima di questa gara ed ora direi che è tutto ancora più difficile se non impossibile. Sicuramente però proverò a vincere più gare possibile tra quelle che restano da qui alla fine dell'anno".

Questa era la considerazione più logica che Marc Marquez potesse fare dopo aver collezionato il suo quarto ritiro stagionale a Silverstone, in una gara disputata sotto alla pioggia, nella quale era stato l'unico in grado di tenere testa a Valentino Rossi prima della sua caduta. Ora i punti da recuperare sul "Dottore" sono ben 77, quindi i sogni di rimonta sembrano essere andati in frantumi.

Analizzando la gara, Marc ha fatto capire di essere andato in un certo senso oltre alle sue aspettative fino a quando è stato in corsa: "Questa è stata una gara in cui si dovevano prendere dei rischi, perché con l'asciutto avevo la situazione sotto controllo, ma con il bagnato si andava a mettere di nuovo tutto in discussione. Dopo il warm-up non pensavo di essere al massimo, ma quando è cominciata la gara avevo un buon passo e riuscivo a stare attaccato a Valentino".

A rovinargli la festa ci ha pensato però il fastidioso scivolamento del posteriore della sua RC213V che almeno sull'asciutto era riuscito ad eliminare: "Purtroppo si è ripresentato il problema che ci tormentava sull'asciutto ad inizio stagione ed il posteriore della mia moto ha iniziato a scivolare tantissimo. Un problema che si è presentato solo in gara sul bagnato e contro il quale non potevamo lavorare con il set-up. Ho provato a gestirlo, ma dopo 13 giri ho perso il posteriore e quando ho provato a riprenderlo ormai ero già per aria, quindi non c'è stato nulla da fare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Ultime notizie