Lorenzo soddisfatto: "L'obiettivo era la prima fila"

condivisioni
commenti
Lorenzo soddisfatto:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
29 ago 2015, 20:36

Il pilota della Yamaha ammette la superiorità di Marquez in qualifica, ma in gara pensa di giocarsela

Qualifiche: Open pole Loris Baz, Forward Racing Yamaha, secondo posto Jorge Lorenzo, Yamaha Factory
Secondo posto nelle qualifiche Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Non è riuscito a centrare la pole position, ma Jorge Lorenzo si è detto soddisfatto al termine delle qualifiche del Gp di Gran Bretagna di MotoGp. Il maiorchino crede di aver sfruttato al meglio le due gomme posteriori a disposizione, inoltre il suo obiettivo era di conquistare la prima fila, perché sul passo non crede di essere troppo lontano dal poleman Marc Marquez.

"Sono molto soddisfatto di come sono andati i due giri lanciati che ho disputato oggi. Dopo il primo mi aspettavo di essere vicino a Marc, quindi sono rimasto stupito quando ho visto che ero dietro anche a Pedrosa. Quindi avevo bisogno di spingere ancora di più con la seconda gomma, ma sono riuscito a prendere almeno la seconda posizione. Fare la pole position comunque sarebbe stato davvero difficile, perché Marc ha fatto davvero un gran giro, ma l'obiettivo era la prima fila e l'ho centrato. Per domani poi credo di avere un buon passo" ha detto Jorge.

Anche perché la differenza di passo vista nella FP4 secondo lui non è reale: "Abbiamo utilizzato le gomme nuove in momenti differenti ed è per questo che c'è stato abbastanza gap a mio favore nella FP3 e a suo nella FP4. Su questa pista la gomma usata si sente parecchio, quindi non sono preoccupato".

Negli ultimi due anni poi ha sempre battagliato con Marquez (una volta ha vinto e una volta ha perso), quindi in un certo senso ha le idee chiare su quello che potrebbe accadere: "Diciamo che sappiamo che bisogna cercare di chiudere sempre la porta, ma è più facile a dirsi che a farsi, perché non si può correre il rischio di penalizzare troppo la curva successiva. Comunque siamo entrambi pronti per la battaglia".

Riguardo al rischio di pioggia per domani, ha detto: "Penso che una gara sull'asciutto sarebbe migliore per tutti quanti. Se dovesse piovere potrebbe essere tutto più complicato per ogni pilota, ma non possiamo fare altro che aspettare e vedere quali saranno le condizioni".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Location Silverstone
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Commento