Sepang, Warm-Up: Marquez davanti alle due Yamaha

condivisioni
commenti
Sepang, Warm-Up: Marquez davanti alle due Yamaha
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 ott 2015, 04:34

Lorenzo è stato più veloce di Valentino, ma sul passo sembrano davvero vicini. Pedrosa quarto

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP

La pioggia caduta nel pomeriggio di ieri ha lasciato spazio al sole, che finalmente brilla su Sepang ed ha alzato decisamente la temperatura. Questo cambiamento di condizioni comunque non sembra aver avuto un grande impatto sui valori in pista, perché la pista malese è rimasta veloce, stando almeno a quanto ha detto il warm-up di questa mattina.

Un warm-up che ci ha consegnato un Marc Marquez particolarmente in palla, che con la sua Honda è arrivato vicinissimo ad infrangere la barriera dei due minuti, girando in 2'00"186.

Dietro di lui ci sono le due Yamaha, che a livello di passo hanno dato la sensazione di essere piuttosto vicine, anche se alla fine è stato Jorge Lorenzo ad avere la meglio su Valentino Rossi per un paio decimi. Il maiorchino ne paga tre ed il pesarese mezzo secondo, differenza che viene fuori soprattutto negli ultimi due settori del tracciato.

In quarta posizione c'è l'altra Honda di Dani Pedrosa, ma stupisce un po' vedere lo spagnolo attardato di ben sette decimi rispetto alla RC213V gemella, visto che ieri ha dominato le qualifiche. Sotto al secondo di ritardo troviamo poi anche Andrea Iannone, che con la sua Ducati GP15 non è troppo lontano da "Camomillo".

In crescita poi le due Suzuki GSX-RR, con Aleix Espargaro e Maverick Vinales che sono andati ad occupare la sesta e la settima posizione, distanziate però entrambe di oltre 1"1. Solo decima invece l'altra GP15 di Andrea Dovizioso. Per quanto riguarda le "Open", ha dettato il ritmo la Ducati Avintia di Hector Barbera, 14esima alle spalle della Ducati Pramac di Danilo Petrucci e davanti all'Aprilia di Stefan Bradl.

Prossimo articolo MotoGP