MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni

MotoGP, Sepang, Libere 1: Quartararo record nell'1-2-3 Yamaha

condivisioni
commenti
MotoGP, Sepang, Libere 1: Quartararo record nell'1-2-3 Yamaha
Di:
1 nov 2019, 03:51

Il pilota della Yamaha Petronas segna il nuovo record del tracciato malese, ma anche Morbidelli è staccato solo 83 millesimi. Terzo c'è Vinales, che ha un grande passo. Seguono Marquez e Dovizioso a mezzo secondo, mentre Rossi è ottavo.

Le Yamaha hanno iniziato forte il weekend del Gran Premio della Malesia, monopolizzando le prime tre posizioni al termine della prima sessione di prove libere, con le due M1 griffate Petronas a fare la voce grossa sulla pista pista di casa.

Il più veloce è stato Fabio Quartararo, che con il suo 1'59"027 ha fatto firmato il nuovo primato del tracciato malese, ritoccando di una manciata di millesimi quello di Dani Pedrosa che resisteva dal 2015. Il tutto, zoppicando ancora un pochino per le consuguenze della caduta nella FP1 in Australia della scorsa settimana.

Non è stato tanto da meno però anche Franco Morbidelli, che con la M1 gemella è riuscito a portarsi in seconda posizione, staccato di soli 83 millesimi. Terzo tempo poi per la Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, che paga 191 milleisimi, ma sembra forse quello messo meglio a livello di passo gara.

Il terzetto di testa ha scavato un bel solco con il "time attack", perché Marc Marquez si ritrova a 490 millesimi in quarta posizione: il campione del mondo ha accusato un problema tecnico su una delle sue due Honda nei primi minuti del turno ed ha regalato anche il consueto salvataggio, rimanendo in piedi per miracolo alla curva 2.

Quinto tempo poi per la migliore delle Ducati, che è stata quella del vice-campione del mondo Andrea Dovizioso, 10 millesimi più lento rispetto a Marquez. Il forlivese ha fatto una bella differenza rispetto alle altre Desmosedici GP, visto che Jack Miller è decimo, quasi mezzo secondo più indietro, ma soprattutto Danilo Petrucci è 12esimo, ad oltre un secondo dal #04.

Ad appena 19 millesimi da "Desmodovi" c'è la Suzuki di Alex Rins, ma è stato positivo anche l'inizio del weekend dell'Aprilia, con Aleix Espargaro settimo a poco più di otto decimi. Dopo un turno che lo aveva visto sempre nelle primissime posizioni, è invece arretrato nel finale Valentino Rossi, che si è dovuto accontentare dell'ottavo tempo ad 866 millesimi con la quarta Yamaha.

Il quadro dei piloti che al momento avrebbero accesso diretto alla Q2 si completa poi con il nono tempo di Cal Crutchlow, mentre le altre due Honda sono più distanziate: Johann Zarco è 16esimo, a due secondi, con Jorge Lorenzo 18esimo, ma quasi mezzo secondo più lento.

In difficoltà le KTM: la migliore è quella di Pol Espargaro, che però occupa solamente la 14esima posizione, e anche Miguel Oliveira non ha ancora recuperato dalla brutta caduta di Phillip Island, perché verso la metà del turno lo abbiamo visto applicare il ghiaccio sulla mano destra. Dopo la grande gara in Australia, è attardato anche Andrea Iannone, 17esimo con la seconda Aprilia.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Fabio Quartararo Yamaha 18 01'59.027     167.649
2 Italy Franco Morbidelli Yamaha 16 01'59.110 00.083 00.083 167.532
3 Spain Maverick Viñales Yamaha 16 01'59.218 00.191 00.108 167.380
4 Spain Marc Márquez Alenta Honda 13 01'59.517 00.490 00.299 166.962
5 Italy Andrea Dovizioso Ducati 16 01'59.527 00.500 00.010 166.948
6 Spain Alex Rins Suzuki 17 01'59.546 00.519 00.019 166.921
7 Spain Aleix Espargaro Aprilia 13 01'59.854 00.827 00.308 166.492
8 Italy Valentino Rossi Yamaha 17 01'59.893 00.866 00.039 166.438
9 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 16 01'59.975 00.948 00.082 166.324
10 Australia Jack Miller Ducati 14 01'59.996 00.969 00.021 166.295
11 Spain Joan Mir Suzuki 16 02'00.410 01.383 00.414 165.723
12 Italy Danilo Petrucci Ducati 14 02'00.826 01.799 00.416 165.153
13 Czech Republic Karel Abraham Ducati 15 02'00.874 01.847 00.048 165.087
14 Spain Pol Espargaro KTM 14 02'00.951 01.924 00.077 164.982
15 Italy Francesco Bagnaia Ducati 16 02'01.000 01.973 00.049 164.915
16 France Johann Zarco Honda 16 02'01.038 02.011 00.038 164.863
17 Italy Andrea Iannone Aprilia 14 02'01.172 02.145 00.134 164.681
18 Spain Jorge Lorenzo Honda 15 02'01.515 02.488 00.343 164.216
19 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 14 02'01.579 02.552 00.064 164.130
20 Finland Mika Kallio KTM 16 02'01.959 02.932 00.380 163.618
21 Portugal Miguel Oliveira KTM 4 02'05.412 06.385 03.453 159.113

Prossimo Articolo
Lorenzo: “Sono stato irriconoscibile in Honda”

Articolo precedente

Lorenzo: “Sono stato irriconoscibile in Honda”

Prossimo Articolo

Oliveira cede al dolore: il weekend di Sepang è finito per lui

Oliveira cede al dolore: il weekend di Sepang è finito per lui
Carica commenti