Doppio zero pesante per la Ducati in Malesia

Il ko tecnico costa il quarto posto nel Mondiale a Iannone, mentre per Dovizioso sfuma un bel risultato

Entrambi i piloti del Ducati Team sono stati costretti al ritiro nel Gp della Malesia, che si è disputato oggi sul circuito di Sepang. Andrea Iannone, che scattava dalla seconda fila grazie al sesto tempo ottenuto ieri, è stato purtroppo vittima di un inconveniente subito dopo la partenza, quando un sasso ha bucato il radiatore dell’acqua della sua Desmosedici GP15 e quindi il pilota di Vasto si è dovuto fermare nel corso del secondo giro.

Andrea Dovizioso, che partiva dalla terza fila con il settimo tempo, è scattato molto bene al via ed è transitato sul traguardo del primo giro al quinto posto. Il pilota romagnolo del Ducati Team ha mantenuto la posizione fino al sesto giro ed è poi salito di un gradino nella tornata successiva dopo la caduta di Marquez. Andrea è rimasto al quarto posto per quattro giri, ma nel corso dell’undicesimo passaggio è caduto dopo un contatto con Crutchlow, che stava cercando di superarlo.

A causa di questo stop, Iannone scende al quinto posto in classifica generale, a due punti da Pedrosa mentre Dovizioso resta in settima posizione dietro a Smith.

Andrea Dovizioso: "Oggi le condizioni erano molto difficili, perché faceva davvero tanto caldo e non era possibile spingere come in prova. Stavo provando a gestire la situazione senza forzare per cercare di arrivare in buone condizioni alla fine. Crutchlow ha tentato di sorpassarmi nel cambio di direzione tra la curva 5 e la 6 ma non è riuscito a controllare la sua moto e mi ha fatto perdere l’anteriore. Conosco bene Cal e sicuramente non l’ha fatto apposta, però mi ha creato un bel danno e anche in ottica campionato abbiamo perso troppi punti da Smith. Un vero peccato, perché anche con queste condizioni estreme avremmo potuto portare a casa un buon risultato".

Andrea Iannone: "Sono veramente dispiaciuto perché per la seconda volta in questa stagione ho avuto un problema con la moto in un momento importante per me, visto che mi sto giocando il quarto posto in campionato. Qui c’era la possibilità di fare una buona gara, perché questa mattina nel warm-up la moto andava bene. Probabilmente in partenza un pilota davanti a me ha tirato su un sasso che è schizzato nel radiatore, bucandolo. Certo che arrivare a Valencia con due punti di svantaggio da Pedrosa non è la situazione ideale: sarà molto dura giocarmi il quarto posto, però rimane il mio obiettivo e cercherò di ottenerlo".

Gigi Dall'Igna, direttore generale Ducati Corse: "Nonostante qualche difficoltà nelle prove, eravamo riusciti a trovare un buon set-up per entrambi i nostri piloti e quindi eravamo fiduciosi di poter fare una bella gara. Purtroppo Iannone si è dovuto fermare subito per un problema al radiatore, forato da un sasso in partenza, mentre Dovizioso stava facendo una buona gara in quarta posizione fino a quando non è caduto dopo un contatto con Crutchlow. Peccato perché anche qui in Malesia potevamo raccogliere dei punti utili per la classifica di entrambi i nostri piloti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio della Malesia
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Andrea Dovizioso , Andrea Iannone
Articolo di tipo Commento