Lorenzo: "Gli italiani hanno fatto passare Valentino"

Anche Jorge parla di aiuti e dice che se Rossi fosse partito sarebbe cambiato poco. Però aggiunge: "Nemici? No"

Jorge Lorenzo continua ad essere un fiume in piena sulle polemiche che hanno seguito la conquista del suo quinto titolo iridato e le accuse di "biscottone" che Valentino Rossi ha rivolto a Marc Marquez, reo secondo lui di aver coperto le spalle allo spagnolo.

In una dichiarazione rilasciata a Deportes Quatro, il maiorchino ha detto che secondo lui se c'è qualcosa di evidente è l'aiuto che gli italiani hanno dato al "Dottore" nella sua rimonta: "Valentino mi accusa di essere stato aiutato dagli spagnoli, ma gli unici che avevano chiaramente detto che avrebbero aiutato Valentino sono stati i piloti italiani. E davvero in gara hanno fatto chiaramente passare Rossi".

Ma non è tutto, perché Jorge ha aggiunto che secondo lui il pesarese non avrebbe avuto chance neppure se fosse partito davanti, perché la differenza di passo era evidente: "Valentino non ha fatto più di due giri in 1'31", mentre i e i due piloti della Honda abbiamo fatto più di venti giri in 1'31". Se fosse partito in prima o seconda fila la storia non sarebbe cambiata di molto".

Poi però ha anche teso la mano al compagno di box, dicendo che lo vede come un rivale, non come un nemico: "Non ho mai avuto nemici. Valentino non è mio amico, ma è un mio rivale, non un nemico". Poi non ha negato che gli piacerebbe fare squadra anche con Marquez: "E' un pilota incredibile, mi piacerebbe correre con lui nella stessa squadra, ma io e Rossi formiamo una grande squadra".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie