Agostini: "Il biscotto contro Valentino non c'è stato"

Secondo il più vincente della storia semplicemente in troppi hanno pensato più con il cuore che con la testa

La scorsa settimana la Yamaha ha presentato la squadra 2016 a Barcellona e, anche se tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi c'è stata finalmente una stretta di mano, la tensione tra i due è parsa ancora palpabile, visto un finale di 2015 tesissimo. Nell'aria aleggia ancora il "biscotto" che secondo il pesarese è stato orchestrato da Marc Marquez per favorire il connazionale.

Secondo un grande big del passato, forse il più grande di tutti i tempi, questo giochino è stato più nella testa del "Dottore" che reale. O almeno questo è quello che Giacomo Agostini ha detto in un'intervista rilasciata ad As: "Il biscotto contro Valentino? Non c'è stato perché Marquez non vuole che il Mondiale lo vinca Lorenzo e viceversa. Neppure Pedrosa poi vuole che vincano gli altri due. Purtroppo le cose sono andate così e tanta gente pensa con il cuore invece che con la testa, e non si riuscirà mai a far cambiare loro idea".

"Ago" però non si aspetta ripicche nella stagione 2016, ma spera che tutto torni un po' alla normalità sulla griglia della MotoGP: "Vendette da parte di Rossi? Ma certo che no! Vincerà semplicemente il più veloce, io spero che sia così, è molto difficile che si ripeta una situazione come quella dell'anno scorso".

Sarà fondamentale però che tutti i protagonisti della vicenda riescano a smettere di pensare al passato e a voltare pagina: "Hanno fatto un errore, uno ha fatto una cosa, uno ne ha fatta un'altra, ma è il momento di guardare avanti alla prossima stagione con spirito diverso. Amici non saranno mai, come è logico. Ma spero prevalga il rispetto e che vedremo grandi battaglie sportive in pista".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Giacomo Agostini , Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie