Stoner: "Valentino si è rovinato il Mondiale da solo"

Casey ha detto la sua sul finale incandescente del 2015 e sembra prendere le parti dei piloti spagnoli

Stoner: "Valentino si è rovinato il Mondiale da solo"
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing con le Yamaha YZF-R3
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Casey Stoner, Ducati Marlboro Team
Casey Stoner, Ducati Marlboro Team

"Capisco che Valentino a Sepang fosse frustrato, ma lì ha perso la freddezza. Mi sarei aspettato una mente più saggia sulle sue spalle esperte. Valentino si è rovinato il Mondiale da solo". Casey Stoner ci ha abituati a dire sempre quello che pensa senza filtri e non ha fatto eccezioni quando MotorCycleNews gli ha chiesto un giudizio sulla stagione di MotoGP andata in archivio e su tutte le polemiche che hanno visti opposti il "Dottore" e gli spagnoli.

Secondo l'australiano, prossimo ad iniziare la sua seconda avventura in Ducati nei panni di collaudatore, quella del pesarese resta una stagione da incorniciare, anche se alla fine il titolo è andato a quello che se lo è meritato di più sul campo, ovvero Jorge Lorenzo.

"Valentino ha fatto una stagione fantastica, nessuno si sarebbe aspettato di vederlo guidare a quel livello sin dalla prima gara, ma non c'è dubbio che Jorge abbia meritato il titolo: ha corso meglio e vinto più gare. Penso che Jorge avrebbe vinto il titolo anche senza la penalizzazione della partenza in ultima fila per Valentino" ha argomentato il due volte iridato.

Stoner non sembra credere neanche troppo ai discorsi legati al "biscotto" tra gli spagnoli e sottolinea come Valencia sia una pista su cui è difficile superare se chi è in testa segue le traiettorie giuste. Inoltre non ha mancato di far notare una cosa importante sul ruolino di marcia della carriera del nove volte iridato.

"C'è solo un dato che conta: solo due volte Rossi è stato spinto a giocarsi un titolo all'ultima gara e due volte lo ha perso a Valencia, nel 2006 e quest'anno. Di solito lui ha vinto i titoli con molti punti di vantaggio o una gara di anticipo, ma quest'anno l'inerzia nel finale era tutta per Jorge e quando un pilota veloce come lui trova la sua traiettoria a Valencia è molto, molto difficile da sorpassare: in cinque delle ultime nove gare a Valencia il vincitore ha condotto in testa ogni giro. Marc non è stato mai abbastanza vicino per affondare il colpo" ha concluso.

condivisioni
commenti
Il Fan Club di Marquez diserterà il GP del Mugello

Articolo precedente

Il Fan Club di Marquez diserterà il GP del Mugello

Prossimo Articolo

Brembo: nei segreti di una staccata in MotoGP

Brembo: nei segreti di una staccata in MotoGP
Carica commenti
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021