Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
MotoGP GP di Germania

MotoGP | Sachsenring: Martin trionfa nella Sprint, Bagnaia 3° dietro a Oliveira

Il leader del Mondiale reagisce alla grande partenza di Bagnaia e si prende una vittoria importante per arginare la rimonta del campione del mondo, che alla fine chiude terzo, alle spalle anche di un sorprendente Oliveira. Quarto c'è Bastianini davanti a Morbidelli, mentre Marquez resiste al dolore e risale sesto, battando in volata Vinales.

Jorge Martin, Pramac Racing

Jorge Martin, Pramac Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aspettava con impazienza il Sachsenring, dove anche l'anno scorso era riuscito a firmare una doppietta, ed effettivamente il saliscendi tedesco per ora gli ha sorriso, perché Jorge Martin è riuscito finalmente ad arginare la rimonta di Pecco Bagnaia. Dopo la pole position di questa mattina, il pilota del Prima Pramac Racing si è portato a casa anche la Sprint del Gran Premio di Germania di MotoGP, la sua quarta in questa stagione, riallungando a +15 sul rivale, che si è dovuto inchinare anche ad uno strepitoso Miguel Oliveira.

Grazie ad un ottimo scatto dalla seconda fila, Bagnaia è riuscito ad approfittare alla prima staccata del varco creato dal lungo del poleman Martin e di Oliveira per prendersi la testa della corsa, con il portoghese che con la sua Aprilia del Trackhouse Racing si è a sua volta preso la seconda posizione. Che il portacolori del Prima Pramac Racing ne avesse, e tanto, però è stato chiaro fin da subito, perché all'inizio del secondo giro si è infilato all'interno di Oliveira alla curva 1, riportandosi subito in seconda posizione. Manovra che ha provato a riproporre un giro più tardi anche su Bagnaia, finendo però di nuovo lungo e permettendo l'incrocio a Pecco.

La leadership del campione del mondo in carica è comunque durata ancora poco, perché sempre al terzo giro è andato un po' largo alla curva 8 e Martin ne ha subito approfittato per prendersi il comando. Questa piccola sbavatura poi gli ha fatto perdere ritmo ed anche Oliveira è riuscito ad infilarsi tra i due ducatisti.

Di fatto, sono stati questi primi tre giri a decidere la gara, perché poi Martin ha fatto un po' l'elastico con Oliveira, fino ad arrivare a mettere insieme un margine di circa un secondo, che ha ammistrato benissimo fino a tagliare il traguardo davanti a tutti. Per qualche giro invece Bagnaia ha provato a trovare un varco per riprendersi almeno la piazza d'onore, ma alla distanza si è dovuto arrendere al portoghese, che quindi ha regalato al Trackhouse Racing il suo primo podio, seppur in una Sprint. Ma anche per lui si tratta del primo in sella all'Aprilia.

Ai piedi del podio c'è Enea Bastianini, che proprio come ad Assen ha prodotto una gran bella rimonta dalla terza fila dello schieramento. La sensazione è che nel finale ne avesse di più anche nei confronti di Bagnaia, ma probabilmente non ha voluto azzardare un sorpasso che avrebbe potuto mettere a rischio un risultato importante per la sua squadra.

A completare la top 5 c'è un buon Franco Morbidelli con la Ducati del Prima Pramac Racing, ma se si parla di rimonte non si può non citare quella di Marc Marquez: il pilota del Gresini Racing era ancora molto dolorante al costato per l'incidente di ieri, ma questo non gli ha impedito di risalire dal 13° posto in griglia fino al sesto finale, superando proprio all'ultima curva e battendo in volata l'Aprilia di Maverick Vinales, come lui acciaccato dopo un violento highside nelle qualifiche.

Dopo ben sette moto italiane, due punticini se li è portati a casa anche la KTM, con Brad Binder che zitto zitto è andato a riprendere nella classifica iridata il rookie Pedro Acosta, oggi ultimo dopo un'escursione nella ghiaia. Quello che pesa per la Casa di Mattighofen però è che entrambi sono distanziati già di ben 111 punti da Martin nel Mondiale.

L'ultimo punto lo ha conquistato invece Alex Marquez, con Marco Bezzecchi che si è dovuto accontentare della decima piazza e Fabio Di Giannantonio che invece ha chiuso 12° con l'altra Ducati della Pertamina Enduro VR46, alle spalle anche della KTM di Jack Miller, ma era ancora dolorante per la botta alla clavicola di ieri. Solo 13° e primo delle moto giapponesi, Fabio Quartararo, a confermare le grandi difficoltà che sta vivendo la Yamaha al Sachsenring, dove appena due anni fa aveva colto la sua ultima vittoria.

Inspiegabile il crollo di Raul Fernandez, alla fine 14° dopo essere stato anche nella top 5 nelle prime fasi della corsa. Dietro di lui c'è Luca Marini, che questa volta è riuscito a primeggiare nella "Coppa Honda" e il 15° posto è il suo miglior risultato stagionale. Non sarà tanto, ma almeno è un piccolo passo avanti tangibile.

   
1
 - 
5
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Moto Giri Tempo Distacco km/h Ritirato Punti
1 Spain J. Martin Pramac Racing 89 Ducati 15

20'18.904

  162.6   12
2 Portugal M. Oliveira Trackhouse Racing Team 88 Aprilia 15

+0.676

20'19.580

0.676 162.5   9
3 Italy F. Bagnaia Ducati Team 1 Ducati 15

+1.311

20'20.215

0.635 162.4   7
4 Italy E. Bastianini Ducati Team 23 Ducati 15

+1.458

20'20.362

0.147 162.4   6
5 Italy F. Morbidelli Pramac Racing 21 Ducati 15

+5.600

20'24.504

4.142 161.8   5
6 Spain M. Marquez Gresini Racing 93 Ducati 15

+6.281

20'25.185

0.681 161.7   4
7 Spain M. Viñales Aprilia Racing Team 12 Aprilia 15

+6.284

20'25.188

0.003 161.7   3
8 South Africa B. Binder Red Bull KTM Factory Racing 33 KTM 15

+9.061

20'27.965

2.777 161.4   2
9 Spain A. Marquez Gresini Racing 73 Ducati 15

+9.201

20'28.105

0.140 161.4   1
10 Italy M. Bezzecchi Team VR46 72 Ducati 15

+10.800

20'29.704

1.599 161.2    
11 Australia J. Miller Red Bull KTM Factory Racing 43 KTM 15

+13.815

20'32.719

3.015 160.8    
12 Italy F. Di Giannantonio Team VR46 49 Ducati 15

+13.960

20'32.864

0.145 160.7    
13 France F. Quartararo Yamaha Factory Racing 20 Yamaha 15

+14.432

20'33.336

0.472 160.7    
14 Spain R. Fernandez Trackhouse Racing Team 25 Aprilia 15

+15.329

20'34.233

0.897 160.6    
15 Italy L. Marini Repsol Honda Team 10 Honda 15

+15.430

20'34.334

0.101 160.5    
16 Spain A. Fernandez Tech 3 37 KTM 15

+15.493

20'34.397

0.063 160.5    
17 France J. Zarco Team LCR 5 Honda 15

+16.205

20'35.109

0.712 160.4    
18 Japan T. Nakagami Team LCR 30 Honda 15

+20.321

20'39.225

4.116 159.9    
19 Germany S. Bradl HRC Test Team 6 Honda 15

+23.733

20'42.637

3.412 159.5    
20 Australia R. Gardner Yamaha Factory Racing 87 Yamaha 15

+26.366

20'45.270

2.633 159.1    
21 Spain J. Mir Repsol Honda Team 36 Honda 15

+26.668

20'45.572

0.302 159.1    
22 Spain P. Acosta Tech 3 31 KTM 15

+26.715

20'45.619

0.047 159.1    

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE MotoGP | Gran Premio di Germania, Sprint
Prossimo Articolo MotoGP | Bagnaia: "Ho gestito troppo e Martin l'ha sfruttato"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia