MotoGP
25 set
Prove Libere 1 in
19 Ore
:
55 Minuti
:
59 Secondi
09 ott
Prossimo evento tra
14 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
42 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
49 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
56 giorni

MotoGP, Sachsenring, Libere 3: Marquez si conferma al top. Rossi e Dovi in Q1!

condivisioni
commenti
MotoGP, Sachsenring, Libere 3: Marquez si conferma al top. Rossi e Dovi in Q1!
Di:

Il pilota Honda firma il miglior tempo davanti alle Yamaha di Quartararo e Vinales. Pessima sessione per il "Dottore" e per il ducatista, che non sono riusciti a sfruttare bene la gomma Soft a fine turno.

Ancora una volta Marc Marquez ha fatto la voce grossa su una delle sue piste preferite, centrando il miglior tempo nel terzo turno di prove libere della MotoGP sul tracciato del Sachsenring, sede del Gran Premio di Germania. Il pilota del team Repsol Honda HRC ha firmato il miglior tempo della sessione in 1'20"347 al termine della sessione sfruttando al meglio la gomma nuova soft al posteriore.

Niente da fare per Fabio Quartararo, confermatosi anche in questa sessione il miglior pilota Yamaha. Il francesino si è fermato a 168 millesimi di secondo dal crono del 7 volte iridato, ma ha mostrato di avere un passo interessante. Da segnalare inoltre un infortunio al braccio sinistro patito proprio nell'ultimo giro lanciato.

La M1 numero 20, in uscita da una delle poche curve destrorse del tracciato tedesco, ha iniziato a oscillare pericolosamente. Fabio è riuscito a controllare la sua moto imbizzarrita, ma pochi istanti dopo ha iniziato a muovere in braccio sinistro e a evidenziare un dolore piuttosto consistente.

Molto bene anche Maverick Vinales, che dopo la vittoria di Assen sembra rinvigorito in spirito e prestazioni. Lo spagnolo è a 287 millesimi dal crono di Marquez, ma l'aspetto più interessante è legato al fatto che si sia confermato temibile sul giro secco sia con gomme Soft - quelle solitmente usate per il time attack - che con le Hard.

Cal Crutchlow ha portato la Honda RC213V del team LCR in quarta posizione, dunque direttmente in Q2, grazie a un colpo di coda arrivato a pochi istanti dal termine del turno. Il britannico non ha mai dato la sensazione di essere competitivo sul passo gara, ma sul giro secco è riuscito a sfruttare al massimo la gomma Soft posteriore e a piazzarsi dietro i primi tre.

Molto bene Alex Rins, quinto con la Suzuki, ancora una volta competitivo sul passo gara e sul giro secco. Singolare il fatto che anche lui abbia scelto la gomma Hard con cui fare il tempo a fine sessione, cosa che, per altro, gli è riuscita piuttosto bene. A tenere alto l'onore italiano è stato Franco Morbidelli. Il pilota del team Petronas SRT non ha la competitività del suo compagno di squadra Quartararo sul passo gara, ma ha fatto vedere di trovarsi bene con la gomma Soft posteriore entrando direttamente in Q2 proprio negli ultimi minuti della sessione.

A salvare l'onore della Ducati in un turno davvero disastroso è stato Danilo Petrucci, settimo, e autore anche di un tentativo di traino ad Andrea Dovizioso nel finale per fare in modo di far accedere il forlivese direttamente in Q2. Questo non è bastato per pochi centesimi, ma indica bene le difficoltà della Rossa ad adattarsi alla pista del Sachsenring e il poco feeling tra Dovizioso e il tracciato tedesco.

Jack Miller ha portato la prima Ducati del team Pramac in ottava piazza davanti alla Suzuki di Joan Mir e alla KTM di un grande Pol Espargaro, bravo a piazzare la sua moto in Top 10 escludendo così Valentino Rossi. Così il "Dottore" dovrà far compagnia a Dovizioso e girare subito in Q1 per cercare di entrare in Q2 e poi sperare in un buon piazzamento in griglia.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 26 1'20.347     164.481
2 20 France Fabio Quartararo Yamaha 22 1'20.515 0.168 0.168 164.138
3 12 Spain Maverick Viñales Yamaha 22 1'20.634 0.287 0.119 163.896
4 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 21 1'20.653 0.306 0.019 163.857
5 42 Spain Alex Rins Suzuki 23 1'20.679 0.332 0.026 163.804
6 21 Italy Franco Morbidelli Yamaha 22 1'20.833 0.486 0.154 163.492
7 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 22 1'20.867 0.520 0.034 163.423
8 43 Australia Jack Miller Ducati 23 1'20.891 0.544 0.024 163.375
9 36 Spain Joan Mir Suzuki 22 1'20.986 0.639 0.095 163.183
10 44 Spain Pol Espargaro KTM 19 1'21.019 0.672 0.033 163.117
11 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 25 1'21.026 0.679 0.007 163.103
12 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 18 1'21.086 0.739 0.060 162.982
13 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 24 1'21.125 0.778 0.039 162.904
14 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 22 1'21.184 0.837 0.059 162.785
15 88 Portugal Miguel Oliveira KTM 23 1'21.375 1.028 0.191 162.403
16 29 Italy Andrea Iannone Aprilia 25 1'21.381 1.034 0.006 162.391
17 5 France Johann Zarco KTM 20 1'21.435 1.088 0.054 162.284
18 6 Germany Stefan Bradl Honda 24 1'21.443 1.096 0.008 162.268
19 53 Spain Tito Rabat Ducati 22 1'21.611 1.264 0.168 161.934
20 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 21 1'21.832 1.485 0.221 161.496
21 55 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 19 1'21.972 1.625 0.140 161.220
22 63 Italy Francesco Bagnaia Ducati 21 1'22.150 1.803 0.178 160.871
LIVE MotoGP, GP di Germania: Libere 3

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP di Germania: Libere 3

Prossimo Articolo

Sublussazione alla spalla sinistra per Quartararo patita nelle Libere 3 in Germania

Sublussazione alla spalla sinistra per Quartararo patita nelle Libere 3 in Germania
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Germania
Sotto-evento Prove Libere 3
Autore Giacomo Rauli