Rins infortunato alla spalla: è unfit, ma ci vuole provare

Alex Rins cade rovinosamente nelle fasi finali della qualifica a Jerez e viene portato al centro medico, dove esami evidenziano due lussazioni ed una frattura. La risonanza perà ha scongiurato danni più gravi e per domani vorrebbe provarci.

Rins infortunato alla spalla: è unfit, ma ci vuole provare

Non inizia nel migliore dei modi la stagione di Alex Rins. Dopo aver aspettato quattro mesi per tornare in azione, è costretto a fermarsi ancora alla fine delle qualifiche del Gran Premio di Spagna. Nelle fasi finali del Q2 infatti, il pilota è incappato in una rovinosa caduta in cui ha rimediato due lussazioni ed una frattura.

Lo spagnolo, costretto a passare per il Q1 dopo un episodio che l’ha visto protagonista nelle FP3 con Marc Marquez e per cui c’è stata un’investigazione da parte della Direzione Gara, era riuscito ad accedere al Q2 e stava cercando l’assalto alla pole position. In uno dei suoi ultimi tentativi ha perso il controllo della sua moto, finendo sulla ghiaia. Ha lasciato la pista tenendosi un braccio e si è recato immediatamente al centro medico, dove gli esami hanno evidenziato la lussazione della spalla destra ed una lieve frattura alla testa dell’omero.

Il primo weekend della stagione 2020 potrebbe finire così per Rins, che è stato portato all’ospedale per ulteriori accertamenti e per verificare la presenza o meno di un’altra sospetta lussazione. La Clinica Mobile lo ha dunque dichiarato unfit.

Il Dottor Michele Zasa ha fatto il quadro della situazione poco dopo l'incidente: “Sicuramente il trauma è stato importante. Rins ha subìto una lussazione al livello della spalla destra. In più, le radiografie hanno evidenziato una frattura alla testa omero ed una lussazione acromion-claveale (legamenti che mettono in comunicazione la clavicola con l’acromion, una sporgenza della scapola, ndr). Ora verrà trasportato in ospedale, dove verrà effettuata una risonanza magnetica per valutare eventuali danni ai livelli dei legamenti. È unfit, una lussazione è certa, l’altra è dubbia. Verosimilmente per domani è unfit”.

Tuttavia, dopo che la risonanza ha scongiurato danni peggiori, Alex è tornato in circuito e domani spera di avere almeno la possibilità di provare a valutare la situazione, anche se al momento la sua presenza in gara è piuttosto difficile.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Spagna live su DAZN. Attiva ora.

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
8/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
12/12

Foto di: MotoGP

condivisioni
commenti
Marquez: “Non ho visto Rins, ma lì non si doveva spingere”

Articolo precedente

Marquez: “Non ho visto Rins, ma lì non si doveva spingere”

Prossimo Articolo

Bagnaia: "Domani vorrei stare attaccato ai migliori"

Bagnaia: "Domani vorrei stare attaccato ai migliori"
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021