MotoGP | Quartararo: "Ho chiesto a Pecco dove ha tagliato!"

Fabio Quartararo si è dovuto piegare allo strapotere di un Pecco Bagnaia da record e scatterà dalla seconda casella nel Gran Premio di Spagna. Il campione del mondo in carica però già non pensa alla qualifica e punta tutto sulla gara, dove ha il passo per vincere.

MotoGP | Quartararo: "Ho chiesto a Pecco dove ha tagliato!"
Carica lettore audio

Al termine del venerdì di libere sembrava imbattibile, eppure Fabio Quartararo si è dovuto piegare in qualifica a un Pecco Bagnaia da record. Poteva essere proprio il pilota Ducati l’unico a insidiare lo strapotere del campione del mondo in carica e così è stato. El Diablo si è dovuto “accontentare” della seconda posizione in griglia di partenza e scatterà dalla prima fila nella gara di Jerez.

Il Gran Premio di Spagna rappresenta una grande occasione per il pilota Yamaha, che sul tracciato andaluso potrà sfruttare i punti di forza della M1 e proverà a consolidare il primato in classifica cercando di replicare il successo della scorsa settimana a Portimao. Con un Pecco così non sarà semplice, e lo stesso francese è stupefatto dal tempo record stabilito dal portacolori Ducati.

“Pecco veramente ha fatto un giro, gli ho chiesto dove ha tagliato”, scherza Quartararo. “Con queste temperature e con queste condizioni è andato veramente forte. Per me è il giro più veloce che ho visto in MotoGP”. Bagnaia ha rifilato quasi mezzo secondo al diretto rivale di questo weekend, che è relegato alla seconda posizione. Tuttavia, il pilota Yamaha ragiona già in ottica gara: “Sono felice, la cosa più importante è che il passo è buono. Siamo a mezzo secondo, ma almeno siamo in seconda posizione”.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Al momento, la lotta per la vittoria sembra una questione tra Bagnaia e Quartararo. Fino ad ora i due hanno fatto la differenza a Jerez e, con un Fabio imbattibile nel venerdì, è stato proprio Pecco l’unico che si è avvicinato riuscendo anche a piazzargli le ruote davanti. Secondo il pilota Yamaha però in gara non saranno gli unici ad avere un passo interessante e non crede di poter condurre una gara in solitaria: “Una gara da solo non credo di farla, Pecco ha un passo molto simile al nostro e sicuramente c’è qualcun altro che ha un passo simile. Vediamo, il mio obiettivo è quello di fare una buona partenza come in Portogallo e poi vedere. La gara sarà lunga, 25 giri. Penso che sarà divertente”.

È un Quartararo rinato quello che si vede dalla scorsa settimana a Portimao. Però non bisogna dimenticare che sia la pista dell’Algarve sia Jerez si adattano bene alla M1, pertanto il pilota transalpino proverà a sfruttare al massimo questa condizione, consapevole del fatto che arriveranno piste su cui soffrirà: “Ci sono piste su cui possiamo provare a fare un po’ la differenza, ma mi sento al limite. Sento che non c’è più margine, quindi arriverà qualche gara dove ci sono rettilinei lunghi o altre caratteristiche per cui non potremo fare niente”.

condivisioni
commenti
MotoGP | Bagnaia: "La carena della GP22 ci aiuta in percorrenza"
Articolo precedente

MotoGP | Bagnaia: "La carena della GP22 ci aiuta in percorrenza"

Prossimo Articolo

MotoGP | Espargarò: "Sul passo sono vicino ai primi. Me la gioco"

MotoGP | Espargarò: "Sul passo sono vicino ai primi. Me la gioco"