MotoGP: prima pole di Martin nel GP di Doha, disastro Rossi

Grande doppietta per le Ducati del Pramac Racing, con il rookie spagnolo che firma la sua prima pole davanti a Zarco. Vinales completa la prima fila, mentre in seconda ci sono le due Ducati di Miller e Bagnaia divise dalla Yamaha di Quartararo. Marini manca la Q2 per soli 8 millesimi, Rossi invece è addirittura 21esimo: peggio qualifica della carriera.

MotoGP: prima pole di Martin nel GP di Doha, disastro Rossi

Pronosticare una Ducati in pole position nel Gran Premio di Doha non era troppo complicato, ma probabilmente nessuno avrebbe messo un euro su Jorge Martin. Il rookie spagnolo aveva già stupito domenica scorsa con una grande partenza, che lo aveva portato dal 14esimo posto in griglia al quarto alla prima curva.

Ma oggi è andato decisamente oltre, perché al suo secondo GP in carriera si è regalato la prima pole position in MotoGP con uno strepitoso 1'53"106. La cosa incredibile è che a tenere alto il vessillo della Casa di Borgo Panigale sono stati i due piloti del Pramac Racing, che hanno monopolizzato le prime due posizioni, con Johann Zarco che si è piazzato secondo a 157 millesimi.

Le due Desmosedici GP del team ufficiale invece si sono dovute accontentare della seconda fila dello schieramento, con Jack Miller che ha chiuso quarto a 161 millesimi e Pecco Bagnaia che è sesto a 548 millesimi. L'unica magra consolazione per il piemontese è che il record della pista di Losail che aveva fatto segnare con la pole di sabato scorso è rimasto intatto.

Le uniche moto ad essere riuscite a contrastare il dominio Rosso sono state le Yamaha del team ufficiale, con il leader iridato Maverick Vinales che prosegue sul suo grande momento di forma con il terzo posto in griglia, mancando il secondo per appena 4 millesimi. Leggermente più attardato invece Fabio Quartararo, che è a poco più di tre decimi con il suo quinto tempo.

Rispetto alla gara della settimana scorsa ha guadagnato una posizione l'Aprilia RS-GP, che con Aleix Espargaro aprirà la terza fila dello schieramento, affiancata dalle due Suzuki di Alex Rins, che tra le altre cose ha provato una strategia particolare, uscendo da dietro ai paraventi dal box per evitare di dare dei "ganci", e di Joan Mir, passato anche questa settimana per la Q1.

Un passetto indietro invece lo ha fatto Franco Morbidelli, che non è riuscito a fare meglio del decimo tempo con la sua Yamaha Petronas, pagando poco meno di sette decimi. Il quadro della Q2 si completa poi con la migliore delle Honda, che è quella del collaudatore Stefan Bradl, e la migliore delle KTM, passata per un soffio dalla Q1 con Miguel Oliveira.

Luca Marini ha sfiorato l'impresa di andare a centrare la sua prima Q2 in carriera, ma si è ritrovato eliminato per appena 8 millesimi con la sua Ducati della Sky VR46 Esponsorama. Il rookie italiano precede un terzetto di piloti che hanno reso decisamente deficitario il bilancio della Honda in queste qualifiche. A dividere la quinta fila con Luca ci saranno infatti le due RC213V di Alex Marquez e di Pol Espargaro, con quella del giapponese Takaaki Nakagami che invece aprirà la sesta.

Aveva illuso anche Danilo Petrucci, che a pochi secondi dalla bandiera a scacchi era riuscito a portarsi in zona qualificazione, ma poi nell'ultimo giro non è riuscito a migliorarsi e quindi dovrà accontentarsi di andare a schierare la sua KTM del team Tech 3 in 17esima piazza, giusto davanti all'altra RC16 ufficiale di Brad Binder.

Peccato pure per Enea Bastianini, che nel primo tentativo ha accusato un problema al cambio della sua Ducati della Esponsorama Racing. Il pilota romagnolo quindi è stato obbligato a rientrare ai box e a salire in sella alla sua seconda moto, con la quale non è riuscito a fare meglio del 19esimo posto in griglia.

L'enorme delusione delle qualifiche del GP di Doha però è senza ombra di dubbio Valentino Rossi. Dopo il grande quarto posto sulla griglia della settimana scorsa, in questo weekend il "Dottore" non è mai riuscito a trovare la quadra e anche in Q1 si è ritrovato ad accusare quasi un secondo di ritardo. Dunque, vedrà la sua Yamaha Petronas schierarsi 21esima, con alle spalle la sola Aprilia di Lorenzo Savadori. Per il pesarese si tratta del peggior risultato in griglia in carriera.

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Jorge Martin Ducati 7 1'53.106     171.237
2 France Johann Zarco Ducati 7 1'53.263 0.157 0.157 171.000
3 Spain Maverick Viñales Yamaha 6 1'53.267 0.161 0.004 170.994
4 Australia Jack Miller Ducati 7 1'53.303 0.197 0.036 170.939
5 France Fabio Quartararo Yamaha 7 1'53.469 0.363 0.166 170.689
6 Italy Francesco Bagnaia Ducati 7 1'53.654 0.548 0.185 170.411
7 Spain Aleix Espargaro Aprilia 7 1'53.705 0.599 0.051 170.335
8 Spain Alex Rins Suzuki 7 1'53.745 0.639 0.040 170.275
9 Spain Joan Mir Suzuki 7 1'53.785 0.679 0.040 170.215
10 Italy Franco Morbidelli Yamaha 7 1'53.794 0.688 0.009 170.202
11 Germany Stefan Bradl Honda 7 1'54.224 1.118 0.430 169.561
12 Portugal Miguel Oliveira KTM 5 1'55.096 1.990 0.872 168.276

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Joan Mir Suzuki 7 1'53.931     169.997
2 Portugal Miguel Oliveira KTM 6 1'54.220 0.289 0.289 169.567
3 Italy Luca Marini Ducati 7 1'54.228 0.297 0.008 169.555
4 Spain Alex Marquez Honda 7 1'54.261 0.330 0.033 169.506
5 Spain Pol Espargaro Honda 6 1'54.402 0.471 0.141 169.297
6 Japan Takaaki Nakagami Honda 7 1'54.481 0.550 0.079 169.180
7 Italy Danilo Petrucci KTM 7 1'54.528 0.597 0.047 169.111
8 South Africa Brad Binder KTM 7 1'54.555 0.624 0.027 169.071
9 Italy Enea Bastianini Ducati 6 1'54.632 0.701 0.077 168.958
10 Spain Iker Lecuona KTM 7 1'54.731 0.800 0.099 168.812
11 Italy Valentino Rossi Yamaha 7 1'54.881 0.950 0.150 168.591
12 Italy Lorenzo Savadori Aprilia 7 1'55.823 1.892 0.942 167.220
condivisioni
commenti
LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Libere 4 e Qualifiche

Articolo precedente

LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Libere 4 e Qualifiche

Prossimo Articolo

Rossi solo 21esimo: "Arrabbiato? Perdi solo tempo..."

Rossi solo 21esimo: "Arrabbiato? Perdi solo tempo..."
Carica commenti
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara Prime

MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere l'emozione del GP di Spagna di MotoGP in questa nostra animazione graficca

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del GP di Spagna, quarta prova del Campionato del Mondo 2021 di MotoGP.

MotoGP
2 mag 2021