Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di Spagna

MotoGP | Pedrosa non è tentato a tornare nonostante i risultati a Jerez

Il tester della KTM ha ritenuto “molto gratificante” il suo risultato nella Sprint del Gran Premio di Spagna, tuttavia non è sufficiente per invogliarlo a rientrare in MotoGP.

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing  

Dani Pedrosa ha vinto 31 gare chiudendo da vicecampione del mondo in MotoGP con Honda dal 2006 alla fine del 2018. Dal suo ritiro, lo spagnolo è approdato in KTM come tester ufficiale ed è stato fondamentale per lo sviluppo della moto facendola diventare vincente.

Alla sua seconda wild card in quattro anni nel Gran Premio di Spagna di questo fine settimana, Pedrosa è apparso in una forma sensazionale, dominando la FP1 e chiudendo il venerdì in terza posizione nella combinata. In qualifica ha agguantato la sesta posizione, che ha poi riconfermato nella Sprint.

Il collaudatore KTM ha tagliato il traguardo a 1.7 secondi dal vincitore e compago di squadra Brad Binder, mentre Jack Miller ha chiuso sesto. Questo per lo spagnolo ha rappresentato u risultato molto soddisfacente. Quando gli è stato chiesto se potesse seguire le orme di alcuni piloti di auto che nel corso degli anni sono rientrati dopo il ritiro, Pedrosa ha risposto: “Ma le gare di auto non sono la stessa cosa di quelle di moto. Sto bene così, sono molto contento e mi sto divertendo molto in quello che sto facendo. Ero nel gruppo, ero sesto, ma vedevo uno e due che lottavano e alla fine Jack è passato al terzo posto. Due moto sul podio, la mia moto molto vicina, è molto gratificante".

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Pedrosa ha avuto l'opportunità di continuare la sua carriera in MotoGP nel 2019 con la Yamaha del team Petronas, ma ha scelto di ritirarsi dopo essersi stancato dei numerosi infortuni che ha dovuto affrontare. Un fattore importante dietro la wildcard di Pedrosa a Jerez è stato il desiderio suo e di KTM di capire meglio come si comporta la moto in gara.

Dopo la Sprint, Pedrosa ha osservato che "tutto sembra più debole" su una MotoGP quando si corre in gruppo e ha affermato che la sensazione di guida è "due mondi diversi" rispetto a quando correva. "In passato, già alla fine della mia carriera, si sentiva, ma comunque le ali o l'aerodinamica non erano come adesso", ha aggiunto. “Anche quando eri in scia o da solo, potevi sentire una piccola differenza, ma era abbastanza simile. Ora sono due mondi diversi, c'è un enorme divario tra una cosa e l'altra. Questo è un aspetto importante, perché le altre moto influenzano molto la tua moto".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Morbidelli: "Nakagami merita un bel regalo per avermi evitato"
Prossimo Articolo MotoGP | Jerez, Warm-Up: con la temperatura più bassa spunta Quartararo

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia