MotoGP | Nuova chicane al Red Bull Ring per incrementare la sicurezza

Il Red Bull Ring ha svelato le ultime modifiche alla Curva 2, in cui è stata aggiunta una chicane per incrementare la sicurezza in MotoGP durante il Gran Premio d’Austria.

MotoGP | Nuova chicane al Red Bull Ring per incrementare la sicurezza
Carica lettore audio

Il Red Bull Ring è rientrato nel calendario della MotoGP nel 2016 ed è subito finito al centro delle polemiche per la sua sicurezza, dato che molti piloti hanno poi espresso il proprio malcontento riguardo la vicinanza delle barriere alla pista e una mancanza di ghiaia in alcune aree. Quest’ultimo aspetto è stato rettificato l’anno successivo, anche se l’are più problematica è rimasta quella della Curva 2.

La sicurezza di quella parte del tracciato è finita sotto i riflettori nel 2020, quando Franco Morbidelli e Johann Zarco si sono toccati in un terribile incidente in cui entrambe le moto sono volate verso la Curva 3, mancando di pochissimo le due Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales. Per la gara successiva in Austria è stata messa una barriera alla Curva 3 per evitare che si venisse a ricreare questa dinamica, ma la preoccupazione maggiore continuava a riguardare la velocità tra Curva 2 e Curva 3.

Lo scorso anno, Red Bull ha poi rivelato il piano di modificare la Curva 2 inserendo una chicane, con un lavoro che ora è completo. Confrontato con il disegno originale mostrato alla stampa lo scorso anno, la modifica definitiva della chicane di Curva 2 e 3 risulta molto più stretta. Il layout originale resta, perché la nuova chicane verrà utilizzata solo per la MotoGP.

Red Bull Ring chicane

Red Bull Ring chicane

Photo by: Uncredited

Herman Tilke, che ha portato avanti la modifica, ha affermato: “Era necessaria una riduzione della velocità per la MotoGP in quest’area della pista. Questa è stata ottenuto attraverso la combinazione destra-sinistra che evita di condizionare il resto del tracciato. Il piano ha rappresentato una vera sfida per via della topografia del terreno, principalmente”.

A causa della pandemia del Covid-19, la MotoGP ha disputato due gare in Austria al Red Bull Ring nelle ultime due stagioni. Tuttavia, quest’anno si svolgerà solo il Gran Premio d’Austria, che è stato spostato dall’inizio alla seconda metà di agosto, esattamente nel weekend 19-21. Lo scorso anno, al Red Bull Ring ha vinto la moto di casa, KTM, grazie a Brad Binder, che è riuscito a tagliare il traguardo su gomme slick quando ormai la pista era bagnata. Il sudafricano ha conquistato così la sua seconda vittoria in MotoGP.  

condivisioni
commenti
MotoGP | Allarme Ducati: moto in ritardo per un guasto all'aereo
Articolo precedente

MotoGP | Allarme Ducati: moto in ritardo per un guasto all'aereo

Prossimo Articolo

MotoGP | Ezpeleta: “Mi aspetto Marquez a Portimao, ma potrebbe volerci di più”

MotoGP | Ezpeleta: “Mi aspetto Marquez a Portimao, ma potrebbe volerci di più”