MotoGP: niente Asia se le gare saranno a porte chiuse

L'amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, esclude la possibilità che il programma di corse compresso per il 2020 possa includere un tour asiatico se le gare si dovranno svolgere a porte chiuse, come avverrà in Europa.

MotoGP: niente Asia se le gare saranno a porte chiuse

Se tutto andrà secondo i piani, il Campionato del Mondo MotoGP 2020 inizierà tra due mesi esatti, il 19 luglio, con il Gran Premio di Spagna a Jerez de la Frontera.

Quando l'amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha annunciato l'accordo per organizzare due gare sul circuito andaluso a fine luglio (19 e 26 luglio), ha spiegato che era previsto un programma di dieci o dodici gare in Europa, per lo più in Spagna, e che a settembre, a seconda della situazione, avrebbe preso in considerazione l'inclusione delle gare asiatiche nel calendario.

Questo martedì, in un'intervista al canale televisivo Fox Sports Asia, Ezpeleta ha escluso la possibilità di prendere in considerazione il Gran Premio della Thailandia (previsto per il 4 ottobre), del Giappone (18 ottobre) e della Malesia (1 novembre) se non si potranno disputare con un pubblico.

Leggi anche:

"Se possibile, ci piacerebbe andare in Asia, ma è necessario che ci siano gli spettatori" ha detto Ezpeleta.

"Le gare a porte chiuse in Europa sono più fattibili, ma andare in Asia senza spettatori è molto difficile a causa del costo del viaggio; A porte chiuse, non è possibile".

La situazione che si sta vivendo a causa della pandemia del COVID-19 varia di giorno in giorno e da regione a regione, per cui Ezpeleta non perde la speranza di completare il tradizionale tour asiatico.

"Stiamo parlando con i diversi promotori per sapere se questo sarà possibile o meno" ha aggiunto, fissando una scadenza per prendere la decisione finale: "Forse all'inizio di settembre potremo annunciare se i Gran Premio fuori dall'Europa si potranno fare".

"La nostra idea è di fare tra i dodici e i tredici Gran Premi in Europa nel periodo tra luglio e inizio novembre, per poi trasferirci in Asia e in America, se possibile". E in questo caso il campionato si potrebbe prolungare fino a metà dicembre.

condivisioni
commenti
Quartararo studia gli errori commessi nei duelli con Marquez

Articolo precedente

Quartararo studia gli errori commessi nei duelli con Marquez

Prossimo Articolo

Rossi: "E' in gioco il futuro della MotoGP"

Rossi: "E' in gioco il futuro della MotoGP"
Carica commenti
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021